Un altro lutto per le Confraternite

news

29/4/2020 -

 Il Presidente e il Consiglio Direttivo dell'Associazione delle Confraternite della Diocesi di Bergamo comunicano con immenso dolore la scomparsa del Confratello Aldo Prussiani, Segretario e Vice Priore della Confraternita del Santissimo Sacramento di Zanica nonché da anni Tesoriere diocesano; persona splendida e instancabile nello spendersi per le Confraternite, Aldo lascia un vuoto incolmabile nell'Associazione e fra i Consiglieri.  Fin da giovane Aldo ha amato e ammirato le Confraternite e con grande slancio si è speso tanto a livello locale, rilanciando con il proprio Priore la Confraternita di Zanica, quanto a livello diocesano, collaborando con il compianto Cav. Riccardo Carminati e con i vari membri dei Consigli Direttivi che negli anni si sono succeduti alla guida dell'Associazione; fondamentale il suo contributo nella realizzazione di molti eventi confraternali diocesani, in particolare convegni e incontri  degli ultimi dieci anni nonché i Cammini svoltisi a Sotto il Monte (2016) e Bergamo (2017) in preparazione al I Cammino Regionale Lombardo (Milano 2018), cui egli stesso partecipò con grande commozione.

Persona stupenda e amabile, sempre pronto a mettersi al servizio del prossimo, era impegnato in tantissime organizzazioni locali, ove coniugava le sue grandi passioni (Unione Filarmonica Stezzanese, Teatro del Gioppino, ...) con il suo grande spirito di servizio (Oratorio, Comitato d'Arma, Associazione dei Fanti d'Italia di cui fu presidente locale, ...); su tutto prevaleva il grande amore per la Chiesa e le tradizioni locali, ben riassunto nella frase, scandita sempre con grande orgoglio, "la nostra spettacolare Macchina del Triduo" che accompagnava la foto della monumentale macchina eucaristica di Zanica.
Seppur ancora sgomenti e increduli, affidiamo al Signore le nostre preghiere affinché Egli, vera certezza nella nostra vita, accolga presto Aldo nella gloria del Regno dei Cieli, che tanto ha meritato con la sua immensa testimonianza confraternale e con il suo multiforme impegno verso la Chiesa, lo Stato e il prossimo. N ell'attesa che finisca dobbiamo fare i conti con chi ci sta lasciando: dall'inizio della pandemia tre Assistenti e 28 fra Confratelli e Consorelle. 


Back