Le confraternite di Bitonto donano un ventilatore polmonare all'ospedale "Miulli"

news

13/4/2020 -

Oggi che l’emergenza si chiama Coronavirus, l’urgenza della solidarietà si declina in impegno sociale, oltre che in dovere morale per tutti

 

Come l’arcobaleno in un cielo plumbeo, la solidarietà può vestire tanti colori. Anche i colori delle Confraternite: dal giallo al rosso, dal bianco al nero, dal verde al marrone, dal viola all’azzurro, dal blu al celeste. Sono i colori che dal Medioevo ad oggi hanno chiamato i confratelli ad essere presenza concreta al fianco del malato e del bisognoso, del pellegrino e del ferito, dell’appestato e del soldato. Oggi che l’emergenza si chiama Coronavirus, l’urgenza della solidarietà si declina in impegno sociale, oltre che in dovere morale. Per tutti. A cominciare proprio da loro, i confratelli e le consorelle. E la risposta della “chiesa del grembiule” non tarda a giungere da Bitonto, dove i sodalizi confraternali sono particolarmente numerosi, attraversano generazioni di famiglie, pervadono in forma capillare tutta la comunità e hanno alle spalle una storia plurisecolare di assistenza sociale. La scelta della responsabilità e l’impegno alla solidarietà si sono tradotti, in questi giorni, in una generosa donazione all’Ospedale Miulli di Acquaviva, punto di riferimento della regione Puglia per la presa in carico di pazienti COVID-19. La notizia della donazione, funzionale all’acquisto di un ventilatore per la respirazione assistita, “non vuol essere – precisano i Direttivi dei sodalizi – una richiesta di visibilità, ma deve tradursi in invito alla solidarietà. Nei giorni in cui il coronavirus domina tutti i canali di comunicazione, è giusto che la solidarietà faccia notizia ed inviti alla solidarietà”. Promossa dai rispettivi Consigli Direttivi, con il coordinamento del Vicario Episcopale D.Gianni Giusto, del referente confraternale D. Paolo Candeloro e dei Padri Spirituali, l’iniziativa ha visto l’adesione compatta di tutte le Arciconfraternite e Confraternite di Bitonto, di seguito indicate: SS.Sacramento, Immacolata Concezione, S.Maria del Suffragio, SS.Rosario, Maria SS.Carmelo, Monte dei Morti della Misericordia, S.Anna, S.Antonio da Padova, S.Michele Arcangelo, SS.Annunziata, S.Giuseppe, S.Pasquale Bylon, S. Lucia, S. Isidoro Agricola, SS. Crocifisso, S.Cuore di Gesù, S. Francesco da Paola, Maria SS. delle Grazie, S. Filomena, S. Filippo Neri. All’iniziativa ha aderito anche il Capitolo Cattedrale di Bitonto.

articolo tratto da www.bitonto.com


Back