NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

V domenica della Quaresima 2014

AddThis Social Bookmark Button


Commento al Vangelo della V domenica di Quaresima (A)
 

Tra due domeniche sarà Pasqua e il Vangelo di questa domenica ci prepara alla celebrazione del Mistero Pasquale di Gesù parlandoci di vittoria sulla morte.

La morte di Gesù vincerà per sempre la morte e noi siamo invitati oggi a entrare in questo mistero di speranza: noi non moriremo!

Il Vangelo ci mostra come Gesù è capace di comunicare una vita nuova, di vincere la morte. Lui stesso, parlando con Marta, la sorella dell’amico Lazzaro che era morto, si presenta dicendo di sé stesso: “Io sono la risurrezione e la vita”.

Nel Vangelo di oggi notiamo innanzitutto la docilità di Gesù all’ispirazione divina.

Il suo amico Lazzaro è malato. Marta e Maria lo mandano ad avvisare e a dirgli che Lazzaro sta molto male… come a invitarlo cortesemente a venire perché faccia qualcosa.

Gesù non va subito. Si ferma due giorni dove si trovava. Ha capito che Dio non vuole che vada subito. Vuole che la sua vittoria sulla morte di Lazzaro sia la più chiara possibile.

Dopo due giorni si mette in cammino per recarsi a Betania per “andare a svegliare – dice ai suoi discepoli – il suo amico Lazzaro che si è addormentato”. I discepoli non comprendono che Gesù vuol dire loro che Lazzaro è morto e allora il Suo dire si fa più esplicito: “Lazzaro è morto!”.

Gesù è addolorato per la morte dell’amico Lazzaro. Gesù sa che andando a Betania si riesporrà alla morte da parte dei Giudei che lo cercavano per arrestarlo per farlo morire. Ma non si arrende, va con coraggio per far risuscitare il suo amico e questo gli costerà molto caro. Per poter comunicare la vittoria sulla morte, Gesù dovrà affrontare la morte e vincerla con la propria morte.

Marta davanti a Gesù mostra di aver fede. Le parole che rivolge a Gesù quando arriva sono cariche di fede: “Se tu fossi stato qui so che mio fratello non sarebbe morto”… “ma anche ora che è morto so che qualunque cosa chiederai a Dio, Egli te la concederà”.

Marta è in una condizione difficilissima, è piena di dolore ma ha tanta fede in Gesù. Ciò insegna anche a noi a non scoraggiarci mai davanti alle prove, davanti alla morte, alle tante esperienze di morte che ogni giorno viviamo.

La sua fiducia diventi e rimanga sempre la nostra fiducia!

Gesù le dice allora: “Tuo fratello risusciterà!”.

Marta, come molti Ebrei dei tempi di Gesù, crede nella risurrezione ma quella della fine dei tempi, dell’ultimo giorno! Gesù invece parla di un’altra risurrezione molto più vicina. Dice a Marta: “Io sono la risurrezione e la vita, chi crede in me, non morrà in eterno”.

Chi crede in Lui per mezzo della fede riceve la vita eterna. E Gesù chiede a Marta se crede in questo?

Marta fa una bellissima professione di fede che dovrebbe essere esemplare per noi che ci prepariamo a ripeterla nella Notte di Pasqua: “Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che viene nel mondo”.

Marta va poi a chiamare Maria. Anche Maria dice a Gesù: “Se tu fossi stato qui…” e piange come tutti piangiamo davanti alla morte di una persona cara poiché con la morte si interrompono brutalmente le nostre relazioni con chi amiamo.

Ma Gesù compie il miracolo.

Fa togliere la pietra del sepolcro anche se già Lazzaro emanava cattivo odore, era in putrefazione. Poi si mette a pregare il Padre sicuro di essere ascoltato e lo ringrazia per averlo ascoltato ancor prima di aver compiuto il miracolo. Poi spiega che il miracolo e la sua preghiera è perché possa suscitare la fede in chi gli sta intorno e guarda.

A quel punto Gesù ordina a Lazzaro: “Alzati e vieni fuori!”. E Lazzaro esce con le bende. Viene sciolto e lasciato andare, la morte è vinta!

Gesù vince la morte andando incontro alla morte, andando a rischiare la sua vita. Vince la morte di Lazzaro con la forza dell’amore. Così con la Sua consegna per amore alla morte vincerà anche la nostra morte tramite la Sua risurrezione definitiva.

La morte è vinta dall’amore. Chiediamo al Signore di saper dare anche noi la vita per amore.

Continuiamo a sperare anche tra le difficoltà, anche davanti alla morte, la nostra speranza sia sempre più forte di qualsiasi sofferenza e prova perché noi crediamo in Colui che è stato capace di far risorgere Lazzaro ed è risorto Lui stesso.

Non dimentichiamo mai: nessuno potrà separarci dall’amore di Dio che in Gesù ci ha amati!

Buona domenica a tutti!

La Rivista - Tradere

La Parola dell'Assistente

S.E. Rev.ma Mons. Mauro Parmeggiani - Vescovo di Tivoli

Liturgia del giorno

LaChiesa.it
A questo link si potranno consultare la Liturgia del giorno, la Sacra Bibbia e la Liturgia delle ore.

La Galleria del Santo Padre

Il Santo Padre