NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

I domenica della Quaresima 2014

AddThis Social Bookmark Button



Domenica 9 marzo 2014, I di Quaresima
 

            La Parola di Dio di questa I Domenica di Quaresima trova una felice sintesi nel versetto evangelico tratto dal libro del Deuteronomio: “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” (Mt 4,4b).

            Come in ogni Quaresima anche quest’anno siamo posti davanti a una scelta da fare: o vivere di pane o vivere di Parola di Dio, o lasciarci prendere dalla fame: ossia dal bisogno di vita animale – garantita dal cibo -, di identità personale – garantita da Dio -, dal riconoscimento sociale – garantito dagli altri –… oppure lasciare che sia Dio a prendersi cura di noi, a darci identità e dignità abbandonando la tentazione di Adamo ed Eva di costruirsi da soli il futuro prescindendo da Dio ma poi accorgendosi che erano nudi… deboli, fragili, infelici, mortali…

Per non scoprirci così, anzi per non essere così, occorre allora vincere il tentatore e ricorrere alla Parola di Dio ed obbedire ad essa proprio come ha fatto Gesù nel Vangelo.

Gesù è nel deserto, luogo invivibile, dove Adamo si trovò dopo il peccato ed Israele dopo l’uscita dall’Egitto. Luogo invivibile, della prova e della caduta ma dove Dio ci rieduca all’ascolto per condurci alla “terra” promessa, alla comunione piena con Lui che ci ha creati e vuole salvarci per sempre con la sua Pasqua.

Nel deserto satana tenta Gesù. Dapprima gli propone: “Se tu sei Figlio di Dio, dì che queste pietre diventino pane”. Ma Gesù resiste alla tentazione. Lui al momento del Battesimo era stato proclamato Figlio di Dio dal Padre, sapeva bene che se voleva poteva fare i miracoli ma non per se stesso, bensì per il servizio di Dio e dei fratelli, non per soddisfare i propri desideri.

E’ una tentazione che può prendere anche noi. Noi abbiamo ricevuto tanti talenti da Dio ed essi possono procurarci molti vantaggi… ma se li adoperiamo per il nostro profitto, allora viviamo nell’egoismo e non corrispondiamo al piano di Dio e così la nostra vita diventa sterile, non è fruttuosa, non prende la giusta direzione. Gesù respinge questa prima tentazione con la Parola di Dio: “Sta scritto: non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”. Ciò che è importante per l’uomo non è il cibo, dunque, ma il fare la volontà di Dio che è volontà di amore. Le parole che escono dalla bocca di Dio, infatti, esprimono un disegno di amore, ciò che Dio vuole per il bene di ciascuno di noi! Aderire alla volontà di Dio, che è volontà di amore vale infatti più di ogni cosa per noi perché tale sua volontà corrisponde a quanto di più profondo e vero desideriamo e che non sono le cose, il successo, la carriera… e nemmeno la salute… ma il fare la volontà di Dio. Per cui anche chi è malato e soffre, se però è unito a Dio, saprà affrontare il male e la sofferenza e troverà in Lui pace, senso, forza per andare avanti mentre tanti che hanno la salute sappiamo bene come sciupino la vita…

Il diavolo, poi, abilmente, dato che Gesù per rispondergli ha citato la Scrittura, nella seconda tentazione utilizza anch’egli la Parola di Dio per proporre a Gesù un’azione che apparentemente sembrerebbe essere di grande fiducia in Dio: “Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù; sta scritto infatti: ‘Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra’”. Ma Gesù scopre che con la Scrittura manipolata a proprio favore il diavolo lo vuole tentare, lo vuole forzare a fare un miracolo affinchè tutti gli credano, vuole mettere Dio a nostro servizio ribaltando il fatto che noi dobbiamo essere a servizio di Dio… Gesù anche qui non si lascia tentare e risponde ancora con la Scrittura: “Sta scritto anche: ‘Non metterai alla prova il Signore Dio tuo’”. Se egli facesse come dice il diavolo, infatti, si metterebbe a nostro servizio, sarebbe un cedere alla tentazione di mettersi in evidenza, sarebbe cedere alla ambizione…

Le terza tentazione è poi la più esplicita. Gesù sapeva benissimo di essere venuto come Messia, salvatore dell’umanità, re e signore dell’universo. Il diavolo gli propone il modo di diventarlo, di raggiungere il fine per le vie brevi: “Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai”. Gesù risponde con decisione: “Vattene, satana! – ed utilizzando ancora la Parola: - sta scritto infatti: ‘Il Signore Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”. Gesù smaschera il diavolo che propone mezzi cattivi per raggiungere un fine di per sé anche buono, facendo valere il principio del fine che giustifica i mezzi. Un fine che tante volte è proposto anche a noi, nella nostra vita. Gesù però non approva questo principio: se il fine è buono anche i mezzi per raggiungerlo devono essere buoni e onesti.

L’unica cosa che Gesù, dunque, consiglia è l’adorazione e il culto a Dio solo. Non dobbiamo adorare il denaro, il potere, la carriera, i piaceri del mondo… ma solo Dio.

Nostro fine sia sempre e solo vivere generosamente nell’amore affinchè con mezzi onesti raggiungiamo il fine. Nostro fine sia servire sempre Dio con tutto il cuore e le forze per vivere nell’amore a Dio e al prossimo. Non permettiamo mai che il diavolo ci allontani da questo fine che raggiungeremo se obbediremo alla Parola di Dio, la ascolteremo e la metteremo in pratica.

Buona Quaresima a tutti!

Mons. Mauro Parmeggiani
Vescovo

La Rivista - Tradere

La Parola dell'Assistente

S.E. Rev.ma Mons. Mauro Parmeggiani - Vescovo di Tivoli

Liturgia del giorno

LaChiesa.it
A questo link si potranno consultare la Liturgia del giorno, la Sacra Bibbia e la Liturgia delle ore.

La Galleria del Santo Padre

Il Santo Padre