NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

Statuto vigente

AddThis Social Bookmark Button

Scarica Pdf

Art. 1 - Natura

La Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d'Italia è costituita tra le Confraternite, canonicamente riconosciute nelle Diocesi d'Italia. La Confederazione è una persona giuridica canonica pubblica ai sensi dei cann. 298, 301 e 312-320 del codice di diritto canonico, eretta dalla Conferenza Episcopale Italiana con decreto del suo Presidente in data 14 aprile 2000 e ha sede in Roma.

Art. 2 - Finalità
Le finalità della Confederazione sono:
a) coordinare iniziative comuni delle Confraternite, fermo restando l' autonomia delle stesse, nello spirito della comunione ecclesiale, della nuova evangelizzazione e degli indirizzi pastorali delle Chiese che sono in Italia;
b) promuovere e organizzare la preparazione e la realizzazione di convegni e incontri;
c) curare l'informazione tra le Confraternite;
d) favorire i rapporti tra le Confraternite;
e) coadiuvare all'occorrenza le Confraternite nei rapporti con le istituzioni civili;
f) promuovere la conservazione, la valorizzazione e il recupero dei beni culturali, architettonici, artistici, storici, archivistici delle Confraternite.

Art. 3 - Ammissione
Possono far parte della Confederazione le Confraternite che sono canonicamente riconosciute e che ne fanno richiesta accompagnata dal nulla osta del proprio Ordinario. Le domande di ammissione delle singole Confraternite sono rivolte al Presidente e vengono accolte dal Consiglio Direttivo. L'esclusione di una Confraternita dalla Confederazione avviene per gravi motivi con delibera del Consiglio Direttivo, udito il parere dell'Ordinario diocesano competente.

Art. 4 - Organi della Confederazione
Gli organi della Confederazione sono:
a) l'Assemblea Generale;
b) il Consiglio Direttivo;
c) il Presidente;
d) il Collegio dei Revisori dei Conti.

Art. 5 - Assemblea Generale
L'Assemblea Generale è costituita dai responsabili delle Confraternite. Le Confraternite che fanno parte di una aggregazione riconosciuta sono rappresentate dal responsabile della medesima, il quale esprime un numero di voti pari al numero di Confraternite iscritte. Il responsabile, in caso d'impossibilità sua o di altri membri della Confraternita a partecipare, può delegare un confratello di altra Confraternita iscritta alla Confederazione. L'Assemblea Generale è convocata dal Presidente ogni anno e quando lo richieda per iscritto almeno un decimo degli associati. L'Assemblea Generale è presieduta dal Presidente e vi interviene il Consiglio Direttivo. L'Assemblea Generale è valida con la presenza, in prima convocazione, di almeno la metà degli aventi diritto e, in seconda convocazione, qualsiasi sia il numero degli intervenuti L'Assemblea Generale:
a) propone le direttive programmatiche della Confederazione;
b) elegge, per un quinquennio, i Vice Presidenti, il Tesoriere, il Segretario Generale e il Collegio dei Revisori dei Conti e gli altri Consiglieri;
c) presenta i nominativi per la nomina del Presidente da parte del Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana;
d) approva il bilancio preventivo e quello consuntivo;
e) determina la misura della quota associativa che le Confraternite devono versare annualmente;
f) delibera eventuali modifiche dello statuto.

Art. 6 - Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo, organo esecutivo della Confederazione, è composto da dodici membri:
- il Presidente;
- il Vice Presidente Vicario;
- il secondo Vice Presidente;
- il terzo Vice Presidente;
- il Tesoriere;
- il Segretario Generale;
- sei Consiglieri.

L'Assistente Ecclesiastico interviene alle riunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto.
Il Consiglio Direttivo:
a) dà attuazione alle deliberazioni dell'Assemblea Generale;
b) predispone il bilancio preventivo e quello consuntivo;
c) dirige le attività della Confederazione, curandone anche la gestione amministrativa e contabile;
d) delibera le ammissioni alla Confederazione;
e) delibera gli atti di straordinaria amministrazione;
f) delibera su qualsiasi altro argomento che non sia di competenza di altri organi.

Art. 7 - Presidente
Il Presidente è nominato dal Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana su una proposta di tre nominativi indicati dall'Assemblea Generale della Confederazione. Il Presidente rappresenta la Confederazione e ne dirige l'attività nel rispetto dello statuto e delle delibere dell'Assemblea Generale. Il Presidente convoca e presiede l'Assemblea Generale e il Consiglio Direttivo. Il Presidente ha l'amministrazione ordinaria della Confederazione.

Art. 8 - Vice Presidenti
I Vice Presidenti sono tre, scelti nelle tre zone geografiche d'Italia (Nord, Centro e Sardegna, Sud e Sicilia). Il primo eletto svolge le funzioni di Vice Presidente Vicario. I Vice Presidenti collaborano con il Presidente nel dirigere l'attività della Confederazione. Il Vice Presidente Vicario sostituisce il Presidente in caso d'assenza o d'impedimento temporaneo. Venendo a mancare per qualsiasi causa il Presidente, il Vice Presidente Vicario ne assume l' incarico "ad interim" fino alla nomina del nuovo Presidente.

Art. 9 - Assistente Ecclesiastico
L'Assistente Ecclesiastico della Confederazione è nominato dal Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana. Nella sua attività di orientamento e di animazione egli garantisce la conformità dell'attività della Confederazione con gli indirizzi dell'Episcopato Italiano. Tutte le deliberazioni riguardanti le attività religiose e pastorali, per essere esecutive, devono avere l'approvazione dell'Assistente Ecclesiastico.

Art. 10 - Tesoriere
Il Tesoriere provvede alle riscossioni e ai pagamenti, custodisce i registri di cassa e amministrativi con la relativa documentazione; redige il bilancio preventivo e quello consuntivo.

Art. 11 - Segretario Generale
Il Segretario Generale prepara gli atti dell'Assemblea Generale e del Consiglio Direttivo e ne redige e conserva i relativi verbali, tiene il registro degli iscritti, cura la corrispondenza e provvede alla conservazione dell'archivio della Confederazione.

Art. 12 - Collegio dei Revisori dei Conti
Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da:
a) un Presidente;
b) due membri effettivi;
c) due membri supplenti. Il Collegio dei Revisori dei Conti, convocato dal Presidente, è validamente costituito se con il Presidente sono presenti due membri. I membri supplenti intervengono alle sedute in caso d'assenza o d'impedimento dei membri effettivi. Il Collegio dei Revisori dei Conti si riunisce almeno due volte l'anno per la verifica dei conti. Il verbale delle riunioni è firmato da tutti gli intervenuti.

Art. 13 - Risorse economiche
La Confederazione non ha fini di lucro. Essa persegue fini di religione e di culto e può svolgere anche attività diverse . Il Patrimonio della Confederazione è costituito dalle quote annuali dei soci e da eventuali oblazioni o contributi di soci o di terzi. Ogni Confraternita iscritta versa una quota determinata dall'Assemblea Generale. Le risorse economiche per il sostegno delle attività della Confederazione derivano, oltre che dalle quote associative, dal ricavato di eventuali attività associative e da eventuali contributi e liberalità. E' vietato distribuire ai soci anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione nonchè fondi, riserve o capitale durante la vita della Confederazione. La quota o contributo associativo è intrasmissibile e non rivalutabile. Occorre la licenza della Presidenza della C.E.I. per le alienazioni e gli atti di straordinaria amministrazione previsti dal Codice di diritto canonico ed i seguenti atti qualora siano di valore superiore alla somma minima fissata dalla delibera n. 20 della Conferenza Episcopale Italiana:
a) decisione di nuove voci di spesa rispetto a quelle indicate nel preventivo approvato;
b) inizio, subentro o partecipazione in attività considerate commerciali ai fini fiscali;
c) mutazione di destinazione d'uso di immobili;
d) esecuzione di lavori di costruzione, ristrutturazione o straordinaria manutenzione. Occorre inoltre la licenza della Santa Sede per le alienazioni e gli atti di straordinaria amministrazione il cui valore superi la somma massima fissata dalla Conferenza Episcopale Italiana o aventi per oggetto beni di valore artistico o storico o donati alla Chiesa ex voto.
Il rendiconto economico deve essere approvato ogni anno dall'Assemblea e presentato alla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana.

Art. 14 - Modifiche statutarie
Le modifiche statutarie devono essere deliberate dall'Assemblea con la presenza di almeno la metà più uno degli aventi diritto ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti, e devono essere approvate dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana.

Art. 15 - Regolamento
Un apposito Regolamento, approvato dal Consiglio Direttivo, dà opportune disposizioni per l'esecuzione del presente Statuto.

Art. 16 - Strutture di coordinamento diocesano e regionale
Le Confraternite associate possono costituire strutture diocesane e regionali, per un miglior coordinamento secondo le norme regolamentari.

Art. 17 - Estinzione e devoluzione delle risorse
La Confederazione si estingue se viene sciolta con delibera dell’Assemblea, con il voto favorevole di almeno i tre quarti dei rappresentanti delle Confraternite iscritte, se viene legittimamente soppressa dal Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana a norma di diritto canonico, se tutte le Confraternite confederate sono venute a mancare , e inoltre se ha cessato di agire per lo spazio di cento anni. In caso di estinzione della Confederazione per delibera di scioglimento o per provvedimento di soppressione, il suo patrimonio sarà devoluto alla Caritas Italiana o ad altro ente ecclesiastico civilmente riconosciuto indicato dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana.

Art. 17 - Norma di rinvio
Per quanto non espressamente previsto nel presente statuto valgono le norme del codice di diritto canonico concernenti le associazioni pubbliche di fedeli.

La Rivista - Tradere

La Parola dell'Assistente

S.E. Rev.ma Mons. Mauro Parmeggiani - Vescovo di Tivoli

La Galleria del Santo Padre

Il Santo Padre

Servizio Informazione Religiosa