NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

Rinnovo direttivo della Confraternita San Gavino Martire di Monti

AddThis Social Bookmark Button


Diocesi di Ozieri

Domenica 19 marzo, presso la chiesa parrocchiale di San Gavino in Monti (OT), durante la Santa Messa dedicata ai bambini, la Confraternita ha presentato il nuovo Direttivo. Con il passaggio del medaglione dal Priore uscente a quello entrante, eletto con le votazioni che si sono tenute lo scorso febbraio, la Confraternita di San Gavino (“Santu Ainzu”), ha ufficializzato il mandato al sig. Giuseppe Mattioli che rimarrà in carica fino a marzo 2020. Con lui entreranno a far parte del direttivo Giuseppe  Azzara (Vice Priore), Antonio Barria (Segretario) e Piero Cossu (Tesoriere). 

È stata una giornata intensa ed emozionante perché oltre al cambio del direttivo si sono svolti il rito del rinnovo annuale di appartenenza e il rito per l’ammissione dei nuovi confratelli con la vestizione del fratello Franco Ledda.  Il parroco don Pierluigi Sini durante l’omelia ha esortato, soprattutto i giovani presenti, a intraprendere il cammino dei confratelli in modo da tenere in vita questa bellissima realtà così vicina alla chiesa e alla comunità parrocchiale di Monti. Al temine della Santa Messa tutti i confratelli e familiari sono convenuti presso un ristorante locale per un momento di fraterna convivialità.


Si è riunito a Macomer il Coordinamento regionale Confraternite della Sardegna

AddThis Social Bookmark Button

Dalle Diocesi di Sardegna

Si è riunito a Macomer il Coordinamento regionale Confraternite della Sardegna

Alla presenza del Delegato regionale per le Confraternite, don Luca Saba, il 26 novembre 2016 si è riunito a Macomer il Coordinamento regionale delle Confraternite della Sardegna insieme a tutti i Priori e Vice priori delle Confraternite iscritte alla Confederazione. Erano presenti, inoltre, diversi rappresentanti di Confraternite che sono in procinto di iscriversi alla Confederazione. Almeno trenta sono le Confraternite rappresentate dai rispettivi Priori e/o Vice Priori.

L’ incontro è stato fortemente voluto dal Coordinatore Antonio Barria e dai suoi vice (Antonello Flores, Giuseppe Figus, Paolo Trogu e Nicolino Maciocco) per programmare le attività e le iniziative legate alle nostre realtà confraternali, tra le quali la più importante: il 2° Cammino Regionale. Alle 09.30 presso la Casa Museo «Melchiorre Murenu» si è aperto il dibattito. Questi gli argomenti all’ O.d.g.: 2° Cammino di Fraternità delle Confraternite della Sardegna, Individuazione sede regionale della Confederazione, Stendardo comune, Quote associative alla Confederazione e alla rivista Tradere, Varie ed eventuali, Proposte.

Punto 1 - Cammino regionale. Dopo l’intervento del Delegato regionale Don Luca Saba e del Coordinatore regionale Antonio Barria, si è registrata unanimità anzitutto sul fatto che il “Cammino” è un momento di comunione con tutti i confratelli che condividono valori autentici come la fede, la preghiera, la carità e la fratellanza. Sono stati poi sottolineati i tre principali aspetti che si devono rispettare per portare a termine un buon Cammino: processione, Santa Messa, convegno sulle realtà confraternali. L’ intenzione è quella di ripetere periodicamente, ogni tre anni, il Cammino regionale. Dopo la bellissima esperienza del 2014 a Monti, l’assemblea condivide l’auspicio che il prossimo Cammino si faccia nel 2017 a Macomer o in un’altra località.

Punto 2- Individuazione sede regionale. Il Coordinatore Barriapropone che la sede regionale della Confederazione venga fissata in Macomer. La sua posizione centrale nell’Isola rende facile raggiungerla dalle varie Diocesi. Quale materiale ubicazione viene indicata, grazie alla gentile concessione di un’associazione cittadina di Macomer, la casa-museo «Melchiorre Murenu». L’assemblea approva.

Punto 3 – Stendardo comune. Viene portata in evidenza all’assemblea la necessità di dotare la nostra Confederazione regionale di uno stendardo sociale. Questo, da realizzare dopo apposito studio, rappresenterà iconograficamente le nostre Diocesi. L’assemblea approva.

Punto 4 – Quote associative alla Confederazione e Tradere. Viene rammentato ai Priori e ai Vice Priori presenti, la necessità di estinguere in tempi brevi le quote di iscrizione alla Confederazione non pagate al 2016. Si riconosce che è doveroso che ognuno provveda prontamente ad una verifica interna e, se riscontrato, appiani la propria situazione pregressa, inviando alla Tesoreriadella Confederazione,  anche nel caso di dubbio, le ricevute dei pagamenti effettuati.

Punto 5 – Varie ed eventuali. Il Coordinatore Barriaricorda la lodevole iniziativa intrapresa dalla Confederazione per sostenere le Confraternite che hanno subito dei danni a causa del terremoto avvenuto nel Centro Italia. Si esortano le Confraternite a consultare il sito della Confederazione per eventuali offerte.

Punto 6 – Proposte. L’assemblea approva le seguenti proposte: 1) Redigere apposito verbale delle assemblee sociali; 2) Programmare agennaio 2017 una riunione con tutti i Priori di tutte le Confraternite della Sardegna per fare il punto delle attività. 

L’assemblea si scioglie alle ore 12,30. Dopo breve sosta per visitare il Museo che ci ha ospitato ci siamo ritrovati per il pranzo conviviale di fine lavori.

Coordinamento Regione Sardegna, Riunione dei Priori

AddThis Social Bookmark Button

Coordinamento Regione Sardegna

Riunione dei Priori

Il direttivo regionale della Confederazione invita i Priori e i Vice Priori delle confraternite   iscritte alla Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia a partecipare all’ incontro che si terrà a  Macomer nella chiesa di Santa Croce, sabato 26 novembre alle ore 10.00,  per programmare attività e iniziative legate alle nostre realtà  confraternali.

Sarà presente don Luca Saba, delegato regionale per le confraternite della Sardegna.

Si affronteranno i seguenti argomenti:

  • 2° Cammino di fraternità delle confraternite della Sardegna
  • Individuazione sede
  • Stendardo comune
  • Quote associative alla Confederazione 
  • 24° Cammino Nazionale (24-25 giugno a Chieti)
  • Stimolare le confraternite sarde ad iscriversi alla Confederazione
  • Iniziative per la raccolta fondi a favore delle confraternite che hanno subito danni a causa del terremoto avvenuto nel centro Italia
  • Visione del verbale del Consiglio Direttivo del 21 ottobre 2016
  • Proposte

In attesa di un vostra gradita partecipazione vi porgiamo un fraterno saluto.

Il Coordinatore Regionale, Antonio Barria                                    

Il delegato regionale per le confraternite, don Luca Saba

I Vice Coordinatori, Antonello Flores -Paolo Trogu-  Giuseppe Figus - Nicolino Maciocco

 

Nota:

al termine della riunione per  chi volesse sostare  a  pranzo, abbiamo provveduto a prenotare un ristorante. Il costo è di 20 EURO

Per info.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   3285565992

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.     3383324038

 

Giubileo diocesano delle Confraternite

AddThis Social Bookmark Button


Giubileo diocesano delle Confraternite

Basilica S.Maria ad nives - Cuglieri - 12 giugno 2016 

Presieduto dal Vescovo Mons. Mauro Maria Morfino

Programma:

• ore 16,00: Arrivi presso l’ex Seminario – Preparazione

• ore 17,00: STATIO ( nel cortile interno)Introduzione e preghiera

• ore 17,15: PROCESSIONE SOLENNE (lungo il Corso verso la Basilica)

• ore 17,45: APERTURA DELLA PORTA SANTA e 
S. MESSA CANTATA

Al rientro, nei locali dell’ex Seminario, verrà offerta la cena a tutti i confratelli convenuti.
Durante la serata i cori delle varie confraternite potranno presentare 1-2 canti del loro repertorio.

Si ringraziano tutti coloro che interverranno e che condivideranno questo momento ecclesiale di grande significato. A tutti un cordiale saluto! 

Scarica QUI la locandina





Arciconfraternita della Santa Croce - La settimana santa

AddThis Social Bookmark Button


Arciconfraternita della Santa Croce di Ossi (SS)


La settimana santa

Le grandi emozionanti processioni della Settimana Santa sono uno dei momenti religiosi più importanti nella nostra isola, come in altre località.
Ossi non fa eccezione, non solo l’esteriorità e la forma tradizionale rispettato nei dettagli, quanto lo spirito la fede in cui la popolazione partecipa e si stringe attorno all’Arciconfraternita di Santa Croce.
I tradizionali riti della Settimana Santa alla fine del seicento dovevano essere le regole dei disciplinanti, il concorso del popolo fu un fatto eccezionale poi sottolineato dalla presenza del Giovedì e del Venerdì Santo.
Dalla Domenica delle Palme Ossi entra in clima particolare quasi che il tempo va a ritroso, i nostri tempi hanno cancellato molte delle nostre radici storiche e tradizionali  ma non LA SETTIMANA SANTA, essa si sente nelle strade di Ossi con le attese per le cerimonie e processioni e con il sentimento collettivo di pietà per la passione di Gesù che dopo duemila anni suscita con emozione come se si ripetesse per d’avvero.
Riviviamo descrivendo solamente in seguito  il Venerdi  della Settimana Santa.
Anticamente, come pure oggi, l'Arciconfraternita si radunava "d'obbligo" nell'Oratorio di Santa Croce. Le prime notizie che lo riguardano risalgono alla metà del Cinquecento.
Oratorio Probabilmente  originario era rappresentato dall'abside e dalle due campate adiacenti. Da un manoscritto dell'8 Aprile 1824, il Rettore Giovanni Borra, diceva: …."detto oratorio fu riedificato dal 1812 in qua" presumibilmente aggiungendo all'edificio esistente la sagrestia, le due cappelle laterali e l'ampliamento della navata.
In esso Oratorio ….."si celebrava per due volte all'anno la festa di S.ta Croce, cioè del 3 Maggio e 14 Settembre. Si fa in ambedue le feste la processione.

La Confraternita oggi.
Oggi come allora la Confraternita di Ossi riveste un importante ruolo sociale ed ha come scopo principale l'edificazione religiosa dei suoi appartenenti,    l’esercizio del culto pubblico  e la promozione di opere di carità fraterna.
La Confraternita fa capo alla Diocesi di Sassari ed al Suo Vescovo mentre il controllo e la guida spirituale è esercitata dal parroco pro tempore.
È affidato alla Confraternita il compito di curare le sacre rappresentazioni della Settimana Santa e vi provvede con molto impegno e spirito di servizio.
Riviviamo descrivendo la giornata del Venerdi Santo:
 
 
Venerdì santo  (CHENABURA SANTA) 

Giornata di lutto per la chiesa 

Gia al mattino l’Arciconfraternita in una silenziosa e composta processione porta la Croce “Alvure” e il Cristo da Santa Croce alla chiesa Parrocchiale. Sempre al mattino le consorelle e i confratelli, accompagnano la Madonna Addolorata alla ricerca del Figlio prima dell’arresto, percorrendo le vie del paese in un quartiere prescelto. L’Addolorata prevede 7 fermate, in ogni sosta vengono cantati i lamenti per il grande dolore sopportato dalla Vergine Maria per la passione e Morte del Figlio.
Alle ore 12.00 La processione entra nella Chiesa Parrocchiale nel momento in cui viene innalzato (Incravamentu)  Ascendimento  il Cristo nella Croce.
Alle 18.00 L’ Arciconfraternita si dirige in processione unitamente al Parroco, ai 2 Giudei, ai portatori della Lettiga e ai fedeli, di cui alcuni con le “mattraccas” interrompono a tratti le preghiere, da Santa .Croce verso la Parrocchia per ripetere la pia pratica del (S’ISGRAVAMENTU) Discendimento.  
Cerimonia che rivive la passione, la fede e devozione del figlio di Dio che muore per noi. E’ il momento più toccante della Settimana Santa. La rappresentazione viene data con il Discendimento del Cristo dalla Croce, accompagnata da una predica in cui scandisce le fasi della sofferenza e morte, protagonisti della cerimonia i giudei Giuseppe d’Animatea e Nicodemo 
(intepretati da due confratelli), con la foggia del loro vestire orientale con le folte barbe danno un’ aspetto a essi grave, serio e signorile, spetta loro l’ingrato compito di salire sulle scale appoggiata sulla Croce e procedere al discendimento, levare dal capo la corona di spine, sfilare i chiodi dalle mani e piedi, presentare alla Madre e ai fedeli il Cristo morto per poi deporlo sulla lettiga, per poi in silenzio adorare la SS Croce mentre si intonano canti Sacri del Miserere, Stabat Mater, e Fecunda Alvure Fiorida (fecondo albero fiorito)
Al termine del Rito si accompagna il Cristo al Sepolcro, scandendo le canzoni di dolore in una triste processione. ripercorrendo il cammino diretto per 
l'oratorio di Santa Croce Emulando la Sacra Rappresentazione del funerale di Gesù. Specialmente in quest’ultima grande Processione il coinvolgimento diventa totale e la pietà verso il Figlio di Dio che muore non lascia nessuno insensibile.
Nel Sabato Santo predomina il silenzio, il raccoglimento, la meditazione, per Gesù che giace nel sepolcro.


Ozieri: cammino diocesano 2015

AddThis Social Bookmark Button


Cammino di Fraternità Regione Sardegna 2014

AddThis Social Bookmark Button

Programma del Cammino

Tutto sul I Cammino di Fraternità delle Confraternite di Sardegna
svoltosi a Monti
lunedì, 2 giugno 2104
Rassegna stampa - Video - Ringraziamenti - Foto

Leggi tutto: Cammino di Fraternità Regione Sardegna 2014

La Galleria del Santo Padre