NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

Dalle Confraternite di Fossano, Diocesi di Cuneo

AddThis Social Bookmark Button

Proponiamo l'ultimo numero del bollettino delle Confraternite
diocesane di Fossano, impegnate in un forte attivismo.

Scarica QUI

Il decimo cammino delle confraternite piemontesi a Cuneo

AddThis Social Bookmark Button





Il decimo cammino delle confraternite piemontesi a Cuneo: riflessioni a margine dell’evento

Quando alle ore 22.30 la processione è terminata in una piazza Galimberti gremita come non mai ci si è potuti rendere conto del colpo d’occhio che davano le oltre cento confraternite presenti sabato 15 luglio al X cammino delle confraternite piemontesi presenti a Cuneo in occasione della Festa della Madonna del Carmine del bicentenario della fondazione della Diocesi. La serata era iniziata con un momento di preghiera nella chiesa di San Sebastiano, guidato dal cardinale Giuseppe Bertello, legato pontificio e inviato del Santo Padre, poi a seguire la processione delle confraternite con la cassa della Madonna del Carmine sommersa da una cascata di petali di fiori, lanciata dai balconi addobbati con il drappo rosso, a significare la grande partecipazione della popolazione di Cuneo per questo cammino. "Ringrazio la Confederazione delle confraternite delle diocesi d'Italia per aver scelto la nostra città quale sede del X camino regionale piemontese" così aveva esordito poco prima il sindaco di Cuneo davanti a ben 60.000 persone di cui oltre 1000 con le divise confraternali.



Il cammino era iniziato già nel pomeriggio con un convegno organizzato dal coordinamento piemontese della confederazione che ha visto come relatori il canonico Don Luca Favretto, sacerdote delegato per la Conferenza Episcopale Piemontese, Mario Spano, vice presidente vicario della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, Enrico Ivaldi, coordinatore delle confraternite del Piemonte, Massimo Borghesi ed Enzo Clerico, vice coordinatori piemontesi, Valerio Odoardo, coordinatore delle confraternite della Lombardia e Walter Cesana della confraternita di San Dalmazzo di Cuneo.
 

Il canonico Don Luca Favretto ha aperto il convegno con una relazione sulla funzione delle confraternite oggi, associazioni in evoluzione sempre più importanti nell’aiuto al clero diocesano. Valerio Odoardo ha poi illustrato il cammino nazionale del 2018, che si terrà a Milano dal 15 al 17 giugno, che sarà anche il I cammino lombardo, l’XI cammino piemontese e il LXII cammino ligure, tre giorni ricchi di iniziative che culmineranno con la Messa solenne in Duomo Domenica 17 giugno alle ore 10. A seguire Mario Spano, con un intervento sul cammino di rinnovamento delle confraternite italiano, che ha tirato le fila sulla consistenza numerica delle confraternite (oltre 10.000 stimate dalla Confederazione per oltre due milioni e mezzo di aggregati, oltre 7000 quelle civilmente riconosciute, quasi 3000 aderiscono alla confederazione, dato in costante ascesa) sulla loro diversità territoriale, ribadendo l’importanza dei cammini come punto di incontro e di arricchimento delle diversità, argomento ripreso da Massimo Borghesi che ha proposto un intervento relativo alle potenzialità delle confraternite in Piemonte. Enzo Clerico ha poi relazionato sulla consistenza numerica delle confraternite in Piemonte: sono censite oltre 250 confraternite, 11 in più del 2009, partendo dalla Diocesi di Torino con 49, Acqui e Novara con 39, Asti con 22, Vercelli con 19, Alessandria con 16, Casale con 15, Cuneo con 14, Biella con 11, 9 per Mondovì, 5 per Saluzzo e Alba, Fossano con 9, Ivrea con 3. Interessante l’intervento di Walter Cesana, autore di un volume su San Dalmazzo, che Domenica 16 è stato nominato patrono secondario della Diocesi di Cuneo: “San Dalmazzo: Santa Croce la Misericordia”, che ha permesso di riscoprire la figura di questo santo. L’intervento di chiusura del convegno, affidato ad Enrico Ivaldi, ha messo in luce le relazioni tra Chiesa e confraternita, evidenziandone collinearità e criticità, sottolineando l’impegno confraternale come rimedio ai guasti di una società liquida, priva di solidi e credibili punti di riferimento. L’intervento ha poi ripreso le tematiche introdotte da Mario Spano evidenziando l’importanza di istituire coordinamenti regionali per rafforzare il legame tra le diverse realtà e spingendo i confratelli ad impegnarsi perché le confraternite presenti sul territorio piemontese si iscrivano alla confederazione delle confraternite.

Un bel cammino di crescita per le confraternite del Piemonte, un cammino regionale che, anno dopo anno, registra una costante ascesa nelle presenze, cammino arricchito dalla presenza di confraternite liguri con splendidi crocefissi artistici e da illustri ospiti stranieri. Erano presenti infatti centosette confraternite tra quattro Confraternite francesi e monegasche (Pénitents Noir, Blancs e Rouges di Tenda e i Pénitents di Monaco Ville), la confraternita Esperanza Macarena di Siviglia e da quella del Signor de Los Milagros del Perù.





Il giorno successivo sono state ancora le Confraternite protagoniste della solenne Eucaristia del bicentenario della diocesi, salutate ufficialmente dal cardinale Giuseppe Bertello, nella centrale piazza Galimberti. Con lui hanno concelebrato il Vescovo di Cuneo, il Vescovo emerito ed i nunzi di Cuba, Venezuela e Russia insieme con diversi vescovi piemontesi. L'antica statua della Madonna del Carmine ha avuto un posto di onore davanti alle autorità cittadine e regionali accompagnate da 5000 fedeli. La Confraternita di San Dalmazzo ha portato all' altare il busto reliquiario del santo che è divenuto secondo patrono della Diocesi ed in seguito tutte hanno riaccompagnato la Vergine alla bella chiesa confraternita di san Sebastiano.










IX° Cammino di Fraternità delle Confraternite di Piemonte e Val d’Aosta

AddThis Social Bookmark Button


IX° Cammino di Fraternità delle Confraternite di Piemonte e Val
d’Aosta

SANTUARIO DI GRAGLIA - Domenica, 5 giugno 2016

Scarica QUI il Pdf






IX° Cammino di Fraternità delle Confraternite di Piemonte e Val d’Aosta (2)

AddThis Social Bookmark Button


IX° Cammino di Fraternità delle Confraternite di Piemonte e Val
d’Aosta

SANTUARIO DI GRAGLIA - Domenica, 5 giugno 2016

Scarica QUI il Pdf






L’incontro delle Confraternite al Santuario N.S. delle Rocche di Molare

AddThis Social Bookmark Button
L’incontro delle Confraternite al Santuario N.S. delle Rocche di Molare
 
Come ormai di consuetudine, sabato 12 marzo si è tenuto l’annuale incontro delle Confraternite della Diocesi di Acqui Terme in occasione del tempo di Quaresima. “L’incontro è un momentomolto sentito da tutti i Confratelli”, spiega il Priore generale Massimo Calissano; “i gruppi giungono ogni anno alle Rocche da ogni angolo della Diocesi, che abbraccia numerose provincie e per vivere insieme il tempo di Quaresima. Il raduno non è solo un momento di preghiera, ma è anche l’occasione per l’incontro con mons. Vescovo, per ascoltare il Suo insegnamento e condividere lapreghiera”.
Numerose, come sempre, le Confraternite che hanno risposto all’appello. Nei loro variegati “tabarrini”, abbiamo incontrato le Confraternite di Campo Ligure: N.S. Assunta detta “la Casazza” e quella dei SS. Sebastiano e Rocco – Morte ed Orazione; la Confraternita di san Rocco di Bandita, la Confraternita di san Defendente e san Giacomo di Toleto; le Confraternite di Ovada: la SS. Annunziata e quella di S. Giovanni Battista e SS. Trinità, la Confraternite di S. Nicolò di Tagliolo Monferrato, la Confraternita del SS. Suffragio di Ponzone, la Confraternita della SS. Trinità di Melazzo, la Confraternita della SS. Annunziata di Strevi, l’Arciconfraternita della Natività di Maria e san Carlo di Masone, e ancora quelle di Rossiglione, Cassine, Melazzo, Ricaldone, Sassello, Strevi… citandone solo alcune tra le tante intervenute.
Alle 9,30 i partecipanti si sono ritrovati presso il Santuario, accolti con il consueto calore da Padre Andrea dei Padri Passionisti, che reggono il Santuario; alle 10, il nostro Vescovo mons. Pier Giorgio Micchiardi, ha introdotto la preghiera comune, compiendo alcune meditazioni sulla Pasqua imminente. Quindi il Priore generale, dopo i saluti di rito, ha presentato il nuovo assistente don Gianni Falchero, di recente nomina, ed ha quindi illustrato le principali attività svolte dal Priorato durante il trascorso anno 2015 ed i progetti per il 2016. Tra questi spiccano la processione riservata ai giovani confratelli a Genova del 3 aprile, promossa dal Priorato ligure; il raduno delle Confraternite piemontesi a Graglia il 5 giugno, il pellegrinaggio diocesano a Roma il 19-20 e 21 settembre per il Giubileo della Misericordia e, per il novembre 2017, le celebrazioni per i 950 anni della dedicazione della cattedrale di Acqui a san Guido.
Alle 11 si è svolta la Via Crucis. Le quattordici stazioni poste lungo il viale del Santuario hanno visto le varie Confraternite impegnate, a turno, nella lettura delle meditazioni, accompagnate dalle letture liturgiche. La cerimonia è poi proseguita nella bella chiesa del santuario per l’adorazione eucaristica. Alle 12,30 l’incontro è terminato con la bella foto ricordo dei gruppi, dopo la quale, dopo gli auguri pasquali di rito, ogni Confraternita ha preso la via di casa, ed ogni confratello è ripartito arricchito da questa bella esperienza spirituale.


Festa della Madonna del Carmine a Cuneo - 2015

AddThis Social Bookmark Button

Il Vescovo ed il Sindaco di Cuneo sono onorati di invitarVi alla Festa della Madonna del Carmine, da oltre 4 secoli la festa del cuore della Città, lunedì 13 luglio 2015 alle ore 20,30 con la celebrazione della Parola e l'inizio della processione  con partenza dalla chiesa della confraternita di San Giacomo e San Sebastiano  in Contrada Mondovì in Cuneo.

Il Vescovo Mons. Giuseppe Cavallotto
Il Sindaco 
Federico Borgna


PROGRAMMA CONFRATERNITE
CUNEO LUNEDI' 13 LUGLIO 2015
FESTA MADONNA DEL CARMINE

CARISSIMI AMICI

è un grande onore e piacere potervi avere nostri ospiti per la festa della Madonna del Carmine per il prossimo 13 luglio (il lunedì più vicino alla memoria liturgica del 16), una festa che ha più di quattro secoli. Per noi è molto importante la Vostra partecipazione perchè ci incoraggia e ci sostiene in questo momento in cui stiamo cercando di far rivivere le nostre confraternite locali...     Quest'anno la festa sarà molto solenne, con l'inaugurazione dei lavori di Via Roma (chiusa da oltre un anno) e con una illuminazione molto particolare per la processione: è l'Illuminata, uno spettacolo di luci che non molti di voi avranno mai avuto occasione di vedere... Ecco perchè l'invito vi arriva a nome del nostro Vescovo e del Sindaco di Cuneo.

Inoltre sono ben disponibile anche per ricevere suggerimenti di giornate ed orari per venirvi incontro il più possibile nelle prossime edizioni. Il video della processione del 2014 (con circa 60 Confraternite) e quello dell'Illuminata sono sul sito www.fondazionesanmichele.it o quello del MUSEO DIOCESANO www.museodiocesanocuneo.it o dedicato proprio alle Confraternite che saremmo ben lieti se veniste a visitare in qualche circostanza (anche con orari e giornate di chiusura, basta accordarci).

La processione avverrà anche in caso di cattivo tempo più o meno con lo stesso percorso, sfruttando i portici e terminando in Cattedrale.

L'invito potrete liberamente estenderlo ad altre confraternite ed alle persone a voi care.

            Un grazie ed una preghiera di cuore per tutti Voi.

Don Luca Favretto - Assistente Confraternite diocesi di Cuneo     (cell. 3933700700)

Fossano - Notiziario confraternale n. 4 / 2015

AddThis Social Bookmark Button

Clicca sull'immagine per leggere il notiziario in versione integrale

Raduno diocesano di Fossano - 3 maggio 2015

AddThis Social Bookmark Button


CARE CONSORELLE E CARI CONFRATELLI,
è un grande onore e piacere potervi avere nostri ospiti per la festa di San Giovenale Patrono della Città di Fossano il prossimo 3 maggio, domenica.
E’ molto importante la Vostra partecipazione: ci sostiene in questo momento in cui riscontriamo un riavvicinarsi alle tradizioni religiose del passato con un incoraggiante fervore il cui scopo è quello di far rivivere le nostre Confraternite locali. Ecco perché l'invito vi arriva anche a nome del nostro Vescovo. 
L'invito potrete liberamente estenderlo ad altre confraternite ed alle persone a voi care. Un grazie ed una preghiera di cuore per tutti Voi.

Don Derio Olivero Vicario Generale della Diocesi di Fossano

Leggi tutto: Raduno diocesano di Fossano - 3 maggio 2015

Fasano - Notiziario confraternale n. 3 / 2015

AddThis Social Bookmark Button

Verbale riunione Confraternite della Diocesi di Fossano - 12 gennaio 2015

AddThis Social Bookmark Button

Clicca sull'immagine per visualizzare il pdf del verbale.

Diocesi di Fossano - Notiziario confraternale n. 2 / 2014

AddThis Social Bookmark Button

Il vino e lo spirito - Fossano 20 set 2014

AddThis Social Bookmark Button

II Cammino di Fraternità delle Confraternite della Diocesi di Fossano - Cuneo

AddThis Social Bookmark Button
Villafalletto - sabato 19 luglio 2014

La celebrazione avrà inizio alle ore 21.00 davanti al sagrato della chiesa della Confraternita della MISERICORDIA (La NERA) in Corso Umberto I n.53
(in precedenza,all’arrivo, ogni confraternita avrà ricevuto lo schema di disposizione per la processione)

Breve cenno di storia sulla Confraternita, la Chiesa e suo “MORTORIO PASQUALE”.

Processione per le vie del paese (C.so Umberto I,Via V. Veneto, P.zza Mazzini, Via Falletti).

Sosta davanti alla chiesa della Confraternita del GONFALONE (La BIANCA).

Breve cenno di storia sulla Confraternita, la Chiesa.

Termine della processione nella chiesa Parrocchiale per adorazione e benedizione.

Al termine della celebrazione prevista per le ore 22.00 (per favorire così chi è più distante nel tornare a casa) un breve rinfresco ai convenuti offerto dalle 2 Confraternite  Villafallettesi e dal Comune al salone Tavio Cosio.

I Rettori della “BIANCA”
Francesco Colombano - Dalmasso Franca
 
I Rettori della “NERA”
Franco Gaveglio - Franca Beccaria

Madonna del Carmine 2014 a Mondovì (Cuneo)

AddThis Social Bookmark Button

LA FESTA DELLA MADONNA DEL CARMINE - 14 luglio 2014

Il risveglio delle Confraternite cittadine!

Questa festa tradizionale ha più di quattro secoli ed è la festa del cuore della città ma era stata quasi abbandonata negli anni '80. Ora è stata proprio la presenza di tante Confraternite amiche (specialmente da basso Piemonte e Liguria ma pure Spagna, Francia e Montecarlo) intervenute nell'ultima edizione che ha segnato l'inizio di un vero e proprio risveglio per le Confraternite della Città e di rinnovata sensibilità religiosa per tutta la cittadinanza, tanto da spingere il Sindaco a proporre la festa come propria delle Confraternite, ed il Vescovo a nominare un coordinatore ed un rappresentante diocesano, con il compito di invitare tutte le Confraternite ancora esistenti a ravvivare la propria adesione. Un altro forte aiuto è stato lo scoprire un coordinamento regionale ed una confederazione nazionale: ci si sente davvero partecipi di un cammino di Chiesa!

Così, in poco più di un anno, ben tre Confraternite hanno rivisto i propri statuti e ripreso il ritmo degli incontri spirituali ed organizzativi: la Confraternita della Santa Croce, quella della Madonna del Carmine e quella di San Giacomo.

Che dire? Sono piccoli ma importanti miracoli della Madonna, ma anche presenze fraterne di Confratelli che portano qui la loro Fede, partecipazione, esperienza ed amicizia. Abbiamo bisogno ancora di tanto aiuto e sostegno di tutti! Ora ci si prepara alla festa prossima.

L'emozione di riscoprire ed usare gli stessi oggetti devozionali, gli stessi percorsi, addirittura le stesse divise, preghiere ed inni da più di quattrocento anni! Una tradizione antica, appunto, già documentata nella grande processione fin dalla fine del '500, con i suoi simboli carichi di ritualità e di spiritualità, al cui centro l'immagine della Madonna ha incrociato gli occhi, le preghiere ed i cuori di intere generazioni, proprio così come si continua a fare anche oggi. Accanto sgorgano spontanei tutti i sapori della festa: nei giorni precedenti le tavolate per strada, i colori dei drappi su tutto il percorso, la tensione della preparazione, i migliaia di fiori gettati dai balconi al passaggio dell'immagine sacra, la luce fioca delle torce e delle candele, il suono della musica e dei canti che si mesce con lo scalpitio dei cavalli che aprono il corteo, ed avvolge l'intero centro storico.

Un mese intero, quindi, ricco di avvenimenti che ruotano quest'anno attorno al lunedì 14 luglio, giorno della grande processione il cui invito è firmato a doppia mano dal Vescovo e dal Sindaco, proprio perchè la festa sia percepita sempre più come propria dell'intera cittadinanza. Al corteo, che parte dalla confraternita di San Sebastiano in Contrada Mondovì, sono previste oltre 50 confraternite nei loro costumi tradizionali: i grandi Cristi della Liguria, i penitenti del Piemonte, le sobrie divise francesi e monegasche, i profumi degli incensi spagnoli, fino alla rappresentanza della Contrada senese della Selva, da oltre mezzo secolo gemellata con la città, per venerare la Madonna. Accanto ad esse i cavalli delle compagnie di sant'Eligio, i costumi storici locali e gli oltre 60 bambini in divisa sei/settecentesca. Sarà un altro bel momento di lodec al Signore ed alla Madonna ed un forte abbraccio di incoraggiamento per tutti i sodalizi cuneesi.

Il museo diocesano, situato proprio accanto alla chiesa confraternita diventa chiave interpretativa di tutto quello che accade e si apre in tutto il mese con le visite guidate ed i laboratori per ragazzi, incentrati su Confraternite e processioni tra storia ed attualità..

L'appuntamento è per il lunedì 14 luglio in Contrada Mondovì a Cuneo.

Il programma completo:

www.fondazionesanmichele.it

www.museodiocesanocuneo.it

Don Luca Favretto - coordinatore diocesano delle Confraternite

Maria Luisa Picollo - rappresentante diocesano delle Confraternite



Altre foto possono essere ammirate nella sezione "Gallerie fotografiche"



 

AddThis Social Bookmark Button

I SEGRETARI:

GIAN PIERO DADONE, VIA MURATORI 11 - 12045 FOSSANO (CN)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cell.: 348 1329800

ELISABETTA LEVRONE
Cel.: 328 2409173

n. 1 del Notiziario delle Confraternite della Diocesi di Fossano

AddThis Social Bookmark Button
Leggi la versione integrale in formato pdf

La Galleria del Santo Padre