NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.confederazioneconfraternite.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Questo sito fa utilizzo di Google Maps, un servizio di fruizione di carte geografiche di Google Inc. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Google Maps e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Questo Sito fa utilizzo di AddThis uno strumento atto a condividere argomenti/pagine sui social network, per quanto riguarda l'utilizzo dei cookie da parte di AddThis, si rimanda al loro link ufficiale:http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy 
Volendo potreste impedire ad AddThis il rilevamento dei cookie generati dal sito e la loro lettura utilizzando le istruzioni sulla pagina http://www.addthis.com/privacy/opt-out 

Questo sito contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook. Per quanto riguarda l’utilizzo dei Cookie da parte di Facebook e come controllarli si rimanda al loro link ufficiale:  https://www.facebook.com/about/privacy/

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia - Via Aurelia n. 796 - 00165 Roma . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

Verbale dell’Assemblea Generale - 22 ottobre 2016

AddThis Social Bookmark Button


(Come stabilito dal Consiglio Direttivo del 21 maggio 2016, il presente verbale viene qui pubblicato per riassunto, limitandosi a riportare solo le decisioni finali adottate. Il testo integrale – completo degli allegati – è agli atti della Confederazione e può essere consultato previa richiesta)

 

Il giorno 22 ottobre 2016, ha inizio la seduta dell’Assemblea Generale della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, presso la Basilica di S. Giovanni dei Fiorentini - Via Acciaioli, 2 -  Roma, alle ore 08:00 in prima convocazione ed in seconda convocazione alle ore 09:30, a norma dell’art. 5 dello Statuto e dell’art. 5 § 2 del Regolamento, con convocazione pubblicata sul nostro sito WEB, su Facebook e sul nostro notiziario “TRADERE” n. 28 pag. 5.

 

Ordine del giorno:

  1. Saluto Assistente Ecclesiastico
  2. Relazione Presidente sulle attività e sui progetti della Confederazione
  3. Relazione Segretario Generale
  4. Esame proposte per variazione quote associative e offerte “TRADERE”
  5. Relazione Tesoriere, relazione Presidente Collegio Revisori dei Conti ed approvazione bilancio economico consuntivo 2015 e preventivo 2016
  6. Relazione sui prossimi appuntamenti
  7. Varie ed eventuali

 

Non si procede al conteggio delle presenze, in quanto a norma dell’art. 5, comma 6 dello Statuto, l’Assemblea è valida, in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei partecipanti e comunque sono presenti vari rappresentanti di singole Confraternite e molti rappresentanti di varie aggregazioni riconosciute dalla Confederazione, i quali esprimono tanti voti quanti sono le Confraternite associate.

Pertanto la costituzione dell’Assemblea si considera valida.

 

Punto 1 - Saluto Assistente Ecclesiastico:

S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani non è presente alla riunione a causa di altro impegno nella sua Diocesi.

Il Coadiutore dell’Assistente Ecclesiastico don Franco Molinari da inizio ai lavori con una preghiera.

 

Punti 2 e 3 - Relazione del Presidente sulle attività e sui progetti della Confederazione; Relazione del Segretario Generale

Viene data lettura di ampi e dettagliati documenti illustrativi, approvati all’unanimità.

 

Punto 4 - Esame proposte per variazione quote associative e offerte per “TRADERE”:

Dopo ampia discussione l’Assemblea respinge le mozioni di aumento e decide di mantenere la quota minima associativa annua di euro 10,00 e di mantenere l’offerta annua di 10,00 euro per “TRADERE”.

 

Punto 5 - Relazione Tesoriere, relazione Presidente Collegio Revisori dei Conti ed approvazione bilancio economico consuntivo 2015 e preventivo 2016:

Il Tesoriere dà lettura del bilancio consuntivo 2015, già approvato dal Collegio dei Revisori dei Conti e dal Consiglio Direttivo. Il Presidente dei Revisori dei Conti dà lettura del verbale del Collegio dei Revisori Conti relativo al Bilancio al 31/12/2015 in cui si riporta il valore totale delle entrate, delle uscite ed il totale dell’esercizio 2015 con i seguenti valori:

Totale entrate euro46.914,29

Totale uscite  euro  41.798,54

Risultato d’esercizio euro   5.115,75

precisando che il bilancio, redatto con chiarezza, rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria. Il Tesoriere dà poi lettura del bilancio preventivo 2016.

Il bilancio consuntivo 2015 e il bilancio preventivo 2016 sono approvati all’unanimità.

Dopo ampia discussione, in cui viene sottolineata l’importanza della riscossione delle quote associative e delle offerte per “TRADERE” da parte dei Coordinamenti, viene messa a votazione la seguente mozione:

L’Assemblea dà mandato al Consiglio Direttivo e ai suoi Dirigenti (Coordinatori e Vice-coordinatori) di avvicinare tutte le Confraternite per far regolarizzare loro le quote associative dal 2016, con riserva di valutare, da parte del Consiglio Direttivo, la modalità dell’eventuale recupero di quote pregresse.

La mozione è approvata a maggioranza.

 

Punto 6 - Relazione sui prossimi appuntamenti:

- Cammino Nazionale a Chieti il 24 e 25 giugno 2017

- Cammino Nazionale a Milano nel 2018 

- Cammino Nazionale a Matera nel 2019, dove si propone anche di svolgere un convegno sui beni culturali delle Confraternite e Pietà Popolare

 

Punto 7 - Varie ed eventuali:

Il Presidente ribadisce che la Confederazione è un’emanazione della C.E.I., dove la stessa vuole che tutte le Confraternite vi siano accentrate, pertanto bisogna impegnarsi affinché tutti i sodalizi siano iscritti.

 

Alle ore 12,20 non essendovi altro da discutere la seduta è tolta.

 

Verbale del Consiglio Direttivo - 21 ottobre 2016

AddThis Social Bookmark Button

(Come stabilito dal Consiglio Direttivo del 21 maggio 2016, il presente verbale viene qui pubblicato per riassunto, limitandosi a riportare solo le decisioni finali adottate. Il testo integrale – completo degli allegati – è agli atti della Confederazione e può essere consultato previa richiesta)

 

Alla presenza dell’Assistente Ecclesiastico S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani è riunito in data 21 ottobre 2016 il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti, al quale sono stati invitati a partecipare i Coordinatori Regionali, in sessione ordinaria, presso gli Uffici della Sede Operativa della Confederazione, presso la C.E.I. in Roma, con il seguente ordine del giorno:

 

1 - Saluto Assistente Ecclesiastico

2 - Relazione Presidente

3 - Relazione Segretario Generale

4 - Relazione Tesoriere inclusi bilanci consuntivi e preventivi da presentare all’Assemblea Generale

5 - Relazione del Presidente dei Revisori dei Conti da presentare all’Assemblea Generale

6 - Relazioni dei Membri del Consiglio Direttivo

7 - Coordinamenti Regionali: proposte, nomine e riconferme

8 - Cammini Nazionali e Regionali: annunci e proposte

9 - Approvazioni verbali del 12/13 febbraio e 20/21 maggio 2016

10 – Ammissione nuove Confraternite

11 - Varie ed eventuali

 

Per il Consiglio Direttivo sono presenti: Francesco Antonetti (Presidente), Domenico Rotella (Vice-Presidente per il Centro Italia), Roberto Clementini (Vice-Presidente per il Sud Italia e Sicilia), Angelo Papini (Segretario Generale), Giulio Obletter (Tesoriere), Lia Coniglio (Consigliere), Annunziata Petrelli (Consigliere), Augusto Sardellone (Consigliere), Felice Grilletto (Consigliere). Assenti giustificati: Mario Spano(Vice-Presidente per il Nord Italia e Sardegna), Giovanni Poggi (Consigliere), Antonio Barria(Consigliere).

Per il Collegio dei Revisori dei Conti sono presenti: Pietro D’Addelfio (Presidente), Michele Piscitelli (Revisore effettivo), Salvatore Salvato (Revisore Supplente). Assente giustificato: Giuseppe Vona(Revisore effettivo).

 

Dopo aver ascoltato con grande attenzione i temi proposti dall’Assistente ecclesiastico S.E.R. Mons. Parmeggiani nel suo saluto iniziale, gli argomenti all’ordine del giorno sono oggetto di opportuno e approfondito dibattito, uditi altresì i consigli proposti dal medesimo Mons. Parmeggiani. Tutto ciò premesso, dopo idonee votazioni il Consiglio Direttivo ha assunto, in sintesi, le seguenti decisioni:

 

Punti 2 – 3 – 4 – 5 – Relazioni del Presidente, del Segretario Generale, del Tesoriere, del Presidente del Collegio dei Revisori.

Viene data lettura di ampi e dettagliati documenti illustrativi, approvati all’unanimità. In addendum, vengono approvate le seguenti nomine:

a) La Commissione cultura viene integrata con la Prof.ssa Fausta Franchini Guelfi e con il confratello Antonio Caroleo;

b) Il Consigliere Lia Coniglio comunica le dimissioni di Mario Spano, quale Presidente della Commissione Giuridica. Il Consiglio Direttivo, all’unanimità, ringraziando Mario Spano per il lavoro svolto, nomina la medesima Lia Coniglio Presidente della Commissione Giuridica, che sarà coadiuvata da Marco Del Sindaco e Ilaria Giusto.

 

Punto 6 – Relazioni dei membri del Consiglio Direttivo.

La relazione del Tesoriere Giulio Obletter circa i primi dettagli programmatici del Cammino Nazionale da effettuarsi a Chieti il 24 e 25 giugno 2017 è approvata all’unanimità.

 

Punto 7 - Coordinamenti Regionali: proposte, nomine, riconferme:

 

Roberto Clementini propone, come Coordinatore della regione Sicilia, il Sig. William Gaetano Tornabene della Diocesi di Piazza Armerina. Il Consiglio Direttivo approva all’unanimità.

Felice Grilletto propone, come Vice-Coordinatori della Regione Campania, il Sig. Nicola Zarro della Diocesi di Benevento e il Sig. Gerardo Russo della Diocesi di Salerno/Campagna/Acerno. Il Consiglio Direttivo approva all’unanimità.

 

Punto 8 - Cammini Nazionali e Regionali annunci e proposte:

 

Il Consiglio Direttivo, all’unanimità, approva le proposte dei prossimi cammini in programma riportate nella relazione del Presidente e che si riportano qui di seguito:

- Cammino Nazionale a Chieti nel 2017; 

- Cammino Nazionale a Milano nel 2018; 

- Cammino Nazionale a Matera nel 2019.

 

Punto 9 - Approvazione verbali del 12/13 febbraio e 20/21 maggio 2016:

 

Il Consiglio Direttivo approva all’unanimità i verbali in epigrafe.

 

Punto 10 - Ammissione nuove Confraternite:

 

Il Consiglio Direttivo, all’unanimità, approva l’ammissione di nove Confraternite, di cui all’allegato elenco che fa parte integrante del presente verbale.

 

Punto 11 - Varie ed eventuali:

 

Il Presidente ribadisce il rispetto dei ruoli della Confederazione per non stravolgerne l’ordine gerarchico, che talvolta viene disatteso creando degli spiacevoli scavalcamenti e superflui rimbalzi di comunicazioni con dispendio di tempi. Quindi sarebbe opportuno che i Vice-coordinatori si interfaccino con i propri Coordinatori che a loro volta si interfacceranno con i Vice-Presidenti e viceversa. Inoltre sottolinea che la Confederazione è un’emanazione della C.E.I. e quindi è fondamentale il nostro rapporto con i Vescovi, in particolare nelle scelte dei nominativi proposti per assumere incarichi nella Confederazione stessa.

Il Presidente, infine, riafferma che i Cammini nazionali e regionali sono una emanazione della Confederazione e quindi le Diocesi ospitanti devono concordare il programma con la stessa e con l'Assistente Ecclesiastico. Anche in tale ottica, ha poi ribadito che ogni iniziativa fatta a nome della Confederazione deve essere prima approvata dalla stesa tramite il Presidente.

Il Consiglio Direttivo approva all’unanimità.

 

Il Presidente infine esprime il seguente messaggio:

Si invitano i Vice-Presidenti i Coordinatori e i Vice-coordinatori regionali di indire delle riunioni programmatiche e consegnare al prossimo Consiglio Direttivo le relative relazioni.

 

Alle ore 17:00 non essendoci altri argomenti da trattare né persone iscritte a parlare la seduta viene tolta.

 

Verbale Consiglio direttivo - 20 e 21 maggio 2016

AddThis Social Bookmark Button

Alla presenza dell’Assistente Ecclesiastico S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani si è riunito nelle date 20 e 21 maggio 2016 il Consiglio Direttivo, il Presidente dei Revisori dei Conti, i Coordinatori Regionali e i Presidenti delle Commissioni, in sessione ordinaria, negli uffici della Sede Operativa della Confederazione, in Via Aurelia 796, presso C.E.I. in Roma, con il seguente ordine del giorno:

 

Venerdì 20 maggio  ore 15:00 - 19:00

ordine del giorno:

  • Saluto Assistente Ecclesiastico 
  • Relazione Presidente
  • Relazione Segretario Generale
  • Relazione Tesoriere
  • Relazione Vice-Presidenti
  • Relazione Commissione Cultura
  • Relazione Commissione Giovani Confratelli
  • Relazione Commissione Giuridica

 

Sabato 21 maggio  ore 08:30 - 15:00

ordine del giorno:

  • Celebrazione S. Messa presieduta dall’Assistente Ecclesiastico
  • Nomine Vice-coordinatori regionali
  • Ammissione nuove Confraternite
  • Discussione nuove proposte e votazione da parte dei membri del Consiglio Direttivo
  • Varie ed eventuali

 

Per il Consiglio sono presenti:

con diritto di voto:

Antonetti FrancescoPresidente

Spano Giovanni MarioVice Presidente Vicario Nord Italia e Sardegna e Coordinatore f.f. delle Regioni Triveneto e Emilia Romagna e Presidente della Commissione Giuridica

Rotella DomenicoVice Presidente Centro Italia e Coordinatore f.f. delle Regioni Toscana e Marche e Presidente della Commissione Cultura

Clementini RobertoVice Presidente Sud Italia e Sicilia e Coordinatore Regione Sicilia

Papini AngeloSegretario Generale e Coordinatore della Regione Lazio

Obletter GiulioTesoriere

Coniglio RosaliaConsigliere

Sardellone AugustoConsigliere e Coordinatore delle Regioni Abruzzo e Molise

Petrelli AnnunziataConsigliere

Poggi GiovanniConsigliere e Coordinatore della Regione Liguria

Grilletto Felice Consigliere e Coordinatore della Regione Campania

Barria AntonioConsigliere e Coordinatore della Regione Sardegna

 

senza diritto di voto:

Ivaldi EnricoCoordinatore della Regione Piemonte

Zito FrancescoCoordinatore della Regione Puglia

Punturiero AntoninoCoordinatore della Regione Calabria

Bisignano Salvatore Francesco Coordinatore della Regione Basilicata

D’Addelfio Pietro Presidente dei Revisori dei Conti  

Mirto Valentino Presidente Commissione Giovani

 

Gli argomenti all’ordine del giorno sono oggetto di opportuno e approfondito dibattito corale, uditi i consigli dell’Assistente Ecclesiastico Mons. Parmeggiani. 

Ciò premesso, il Consiglio Direttivo dopo idonee votazioni ha assunto, in sintesi, le seguenti decisioni: 

 

A) Le relazioni di cui all’o.d.g. del 20 maggio sono approvate

 

B)Nomina dei Vice-Coordinatori regionali:

SICILIA: 

ANDREA SALERNO della diocesi di Monreale (assegnate le Diocesi di Monreale, Trapani, Mazara del Vallo e Agrigento)

SALVATORE SALVATO della Diocesi di Palermo (assegnate le Diocesi di Palermo, Piana degli Albanesi)

WILLIAM TORNABENE della diocesi di piazza Armerina (assegnate le Diocesi di Piazza Armerina, Cefalù, Caltanissetta e Nicosia)

GIUSEPPE VONA della diocesi di Ragusa (assegnate le Diocesi di Caltagirone, Ragusa, Noto e Siracusa)

ANDREA D’ARRIGO della Diocesi di Messina (assegnate le Diocesi di Patti, Messina, Catania e Acireale).

 

PIEMONTE:

MARCELLO DE CHIRICO della Diocesi di Acqui – Confermato (assegnate le Diocesi di Acqui, Alessandria, Asti, Casale, Alba)

MASSIMO BORGHESI della Diocesi di Torino – Confermato (assegnate le Diocesi di Torino, Pinerolo, Saluzzo, Susa, Ivrea, Aosta)

ENZO CLERICO della Diocesi di Biella (assegnate le Diocesi di Biella, Novara e Vercelli) 

 

CALABRIA: 

ANTONIO CAROLEO della Diocesi di Catanzaro/Squillace - Confermato (assegnate le Diocesi di Catanzaro-Squillace, Crotone-Santa Severina, Lamezia Terme)

ANTONIO PURITANO dell’Arcidiocesi di Cosenza/Bisignano (assegnate le Diocesi di Cosenza/Bisignano, Rossano/Cariati)

DOMENICO POLITANÒ della Diocesi di Oppido Mamertina/Palmi (assegnate le Diocesi di Oppido Mamertina/Palmi, Reggio Calabria/Bova)

EMILIA CRISCUOLO della Diocesi di San Marco Argentano (assegnata la Diocesi di San Marco Argentano)

DOMENICO COLELLI della Diocesi di Mileto/Nicotera/Tropea (assegnata la Diocesi di Mileto/Nicotera/Tropea)

 

LOMBARDIA:

LUCA FAUSTO ROSSI della Diocesi di Bergamo - Confermato (assegnate le Diocesi di Bergamo, Brescia, Mantova)

EUGENIO MARIOTTO dell’Arcidiocesi di Milano (assegnate le Diocesi di Milano, Monza, Varese, Como)

 

ABRUZZO E MOLISE:

MASSIMO STIVALETTA della Diocesi Chieti/Vasto (assegnata la Diocesi di Chieti/Vasto)

ALBERTO MARCHIONNI della Diocesi di Avezzano (assegnate le Diocesi di Avezzano, L’Aquila)

ANTONIO DI NINO della Diocesi di Sulmona/Valva (assegnate le Diocesi di Sulmona/Valva, Pescara/Penne)

GIUSEPPE MANCINI della Diocesi di Chieti/Vasto (assegnata la Diocesi di Lanciano/Ortona)

 

LAZIO:

ANTONIO PALONE della Diocesi di Velletri/Segni (assegnate le Diocesi di Velletri/Segni, Sora/Aquino/Priverno, Frosinone/Veroli/Ferentino, Gaeta)

ALDO CICCONI della Diocesi di Albano (assegnate le Diocesi di Albano - Latina/Sezze/Priverno, Frascati)

ROBERTO TIMPERI della Diocesi di Tivoli (assegnate le Diocesi di Tivoli, Palestrina, Rieti)

ALESSANDRO TRAVAGLINI della Diocesi di Roma (assegnate le Diocesi di Roma, Sabina/Poggio Mirteto)

MAURIZIO BRILLI della Diocesi di Viterbo (assegnate le Diocesi di Viterbo, Civita Castellana)

GIACOMO CATENACCI della Diocesi di Civitavecchia/Tarquinia (assegnate le Diocesi di Civitavecchia/Tarquinia, Porto/Santa Rufina)

 

TOSCANA:

ANDREA BENEDETTI della Diocesi di Massa-Carrara

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

MARCHE:

ROBERTO ZEFFERINI della diocesi di Fermo

CARLINO BERTINI della Diocesi di Fano

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

SARDEGNA:

PAOLO TROGU della Diocesi di Alghero/Bosa

ANTONELLO FLORES della Diocesi di Ozieri

GIUSEPPE FIGUS della Diocesi di Cagliari

NICOLINO MACCIOCCO della Diocesi Tempio/Ampurias

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

CAMPANIA:

VITANTONIO DI MILIA della Diocesi di S. Angelo dei Lombardi/Conza/Nusco/Bisaccia

GIOVANNI IANNACCONE della Diocesi di Avellino

ANGELO ADINOLFI della Diocesi di Capua

VINCENZO MANDATO della Diocesi di Caserta

GIOVANNI SERVINO della Diocesi di Nocera/Sarno

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

LIGURIA:

OSCAR CALISTO della Diocesi di La Spezia

ANDREA ROSSINI della diocesi Savona

ANDREA GIANELLI della diocesi Chiavari

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

BASILICATA:

DOMENICANTONIO COMANDA della Diocesi di Matera/Irsina

Il Coordinatore assegnerà le Diocesi.

 

PUGLIA:

ALDO MANCINI della Diocesi di Foggia/Bovino (assegnate le Diocesi di Foggia/Bovino, Lucera/Troia, Cerignola/Ascoli Satriano)

NICOLA RENNA della Diocesi di Conversano/Monopoli (assegnate le Diocesi di Conversano/Monopoli, Bari/Bitonto, Altamura/Acquaviva/Gravina)

MICHELE PISCITELLI della Diocesi di Trani/Barletta/Bisceglie (assegnate le Diocesi di Trani/Barletta/Bisceglie, Molfetta/Ruvo/Giovinazzo)

MATTEO IMPAGLIATELLI della Diocesi di S. Severo (assegnate le Diocesi di S. Severo, Andria/Canosa, S. Giovanni Rotondo/Manfredonia/Vieste)

VITO CORVINO della Diocesi di Oria (assegnate le Diocesi di Oria, Brindisi/Ostuni, Castellaneta)

EUGENIO ANGUILLA della Diocesi di Lecce (assegnate le Diocesi di Lecce, Nardò/Gallipoli)

SERGIO GRIMALDI della Diocesi di Ugento/S. Maria di Leuca (assegnate le Diocesi di Ugento/S. Maria di Leuca, Otranto)

 

C) Ammissione nuove Confraternite:

 

Confraternita Beata Vergine del Rosario - Matino (LE) - Diocesi di Nardò/Gallipoli

Confraternita del Purgatorio - Peschici (FG) - Diocesi di Manfredonia/Vieste/S. Giovanni Rotondo

Arciconfraternita del Gonfalone Madonna del Carmelo - Viterbo - Diocesi di Viterbo

Confraternita S. Maria del Suffragio - Castel del Monte (AQ) - Diocesi di Sulmona/Valva

Confraternita Maria SS. del Rosario - Rombiolo (VV) - Diocesi di Mileto/Nicotera/Tropea Confraternita SS. Sacramento - Rombiolo (VV) - Diocesi di Mileto/Nicotera/Tropea

Confraternita SS. Rosario - Vazzano (VV) - Diocesi di Mileto/Nicotera/Tropea

 

D) Sono state approvate le seguenti nuove proposte:

 

  1. Riscossione quote associative da parte dei membri delegati del coordinamento regionale. 

Alla somma incassata direttamente dal coordinamento verrà prelevata una quota percentuale, da definire, che servirà a coprire le spese del coordinamento stesso e dei membri dirigenti della Confederazione che risiedono nella regione. 

 

  1. Per incrementare le entrate della Confederazione verrà creata la figura della “Confraternita benemerita/sostenitrice”, chiedendo di versare una quota minima di 100 €/annui. A queste Confraternite verrà inviato gratuitamente Tradere e otterranno un attestato speciale, da definire, per questo riconoscimento.

 

  1. Cammino Nazionale ad Amantea (CS) nel 2018: decisione rimandata.

 

  1. Cammino Nazionale a Matera nel 2019, con possibilità di far svolgere a ridosso del cammino un Convegno Nazionale sui beni culturali e Pietà Popolare delle Confraternite.

 

  1. Invio gratuito a tutte le Confraternite iscritte del prossimo numero di Tradere con inserita all’interno una lettera di richiesta del pagamento della quota annuale e delle eventuali quote arretrate, l’offerta per l’abbonamento al notiziario e modalità di versamento.

 

  1. Spese di viaggio e soggiorno dei membri della Confederazione ai Cammini e Convegni. 

Di regola è opportuno che tali spese siano coperte da parte dell’organizzazione locale. Nel caso in cui tali spese non siano sostenute dagli organizzatori, e che quindi le stesse dovranno essere a carico alla Confederazione, ridurre all’essenziale la partecipazione di rappresentanza limitandola al Presidente o a un suo delegato e/o ad altri membri ritenuti necessari, previa decisione e approvazione trasparente del Presidente.  

 

  1. Verbale del Consiglio Direttivo: 
    1. Il verbale intero sarà preparato dal Segretario Generale e visionato dal Presidente in prima stesura
    2. Sarà poi trasmesso a tutti i presenti al Consiglio aventi diritto al voto
    3. Entro 15 gg. dall’invio dovranno pervenire presso la Segreteria tutte le eventuali annotazioni che verranno riportate sul verbale da pubblicare
    4. Solo le decisioni e proposte sottoposte a votazioni saranno riportate su Tradere a cura del Direttore Domenico Rotella
    5. I verbali saranno approvati dal Consiglio Direttivo nella successiva riunione (previo invio di eventuali ulteriori annotazioni da inviare prima della riunione stessa). 

 

  1. Stanziamento fondi (limitato a max 1.000,00 euro) per Cammino Giovani e rimborso spese per i membri organizzatori.  La Commissione Giovani chiederà costi per eventuali gadget.

 

  1. Programma del Cammino dei Giovani Confratelli. Si decidere di lasciare inalterato il programma pubblicato sul numero 27 di Tradere. 

 

  1. Veicolare eventuale pubblicità su Tradere con pagamenti diretti e vigilati alla tipografia.

 

  1. Il prossimo Consiglio Direttivo avrà luogo, presso la sede di Via Aurelia, il giorno venerdì 21 ottobre p.v. con seduta mattina/pomeriggio.  

 

Alle ore 13:00 circa, non essendoci altri argomenti da discutere, si è chiusa la riunione.

 

Verbale dell’Assemblea Generale elettiva per le cariche degli Uffici della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia per il quinquennio 2015 - 2020

AddThis Social Bookmark Button
 

In seconda convocazione, alle ore 9,00 di sabato 28 novembre 2015, si è riunita nella Sala Tiberiade presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore in Piazza S. Giovanni in Laterano N° 4 – Roma, l’Assemblea Generale elettiva della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia con l’ODG pubblicato sul numero 26 di Tradere, pag. 38.

Inizia la preghiera il Vice Assistente Ecclesiastico e si insedia subito, con approvazione unanime, il seggio elettorale proposto dal Consiglio direttivo uscente ed è integrato per volontà dell’Assemblea con il confratello Aldo Mancini. Si iniziano le operazioni di controllo delle quote pagate del 2014 e 2015 da parte delle Confraternite votanti, la vidimazione delle schede e la verifica e controllo delle deleghe. Iniziano quindi le operazioni di voto che si chiudono alle ore 13,50 circa.

Alle ore 14:00 si apre lo scrutinio che dà il seguente risultato:

CARICA

NOMINATIVO

N° VOTI TOTALI

PER LA TERNA PRESIDENTI

FRANCESCO ANTONETTI

1104

ROSALIA (LIA) CONIGLIO

758

VINCENZO MUSUMARRA

144

AUGUSTO SARDELLONE

751

VICE  PRESIDENTE SUD

VALENTINO MIRTO

540

ROBERTO CLEMENTINI

779

VICE PRESIDENTE CENTRO

ANTONIO PALONE

237

DOMENICO ROTELLA

929

VICE PRESIDENTE NORD

MASSIMO BORGHESI

207

GIOVANNI MARIO SPANO

969

SEGRETARIO GENERALE

FABRIZIO CARRA

97

ANGELO PAPINI

1101

TESORIERE

GIULIO OBLETTER

235

CONSIGLIERI

ANTONIO BARRIA

562

ENRICO IVALDI

209

FELICE GRILLETTO

811

ANNUNZIATA (TINA) PETRELLI

1015

GIOVANNI POGGI

831

ANTONIO PUNTURIERO

498

MASSIMO STIVALETTA

48

COLLEGIO REVISORI

DOMENICO ALIZZI

382

PIETRO D’ADDELFIO

1023

MICHELE PISCITELLI

447

ANDREA ROSSINI

331

SALVATORE SALVATO

332

GIUSEPPE VONA

657

 

Risultano dunque eletti:

CARICA

NOMINATIVO ELETTO

N° VOTI TOTALI

 PER LA TERNA DA SOTTOPORRE
AL CONSIGLIO PERMANENTE DELLA CEI
PER LA NOMINA DEL PRESIDENTE

FRANCESCO ANTONETTI

1104

ROSALIA (LIA) CONIGLIO

758

AUGUSTO SARDELLONE

751

VICE  PRESIDENTE SUD

ROBERTO CLEMENTINI

779

VICE PRESIDENTE CENTRO

DOMENICO ROTELLA

929

VICE PRESIDENTE NORD

GIOVANNI MARIO SPANO

969

SEGRETARIO GENERALE

ANGELO PAPINI

1101

TESORIERE

GIULIO OBLETTER

235

CONSIGLIERI

ANTONIO BARRIA

562

FELICE GRILLETTO

811

ANNUNZIATA (TINA) PETRELLI

1015

GIOVANNI POGGI

831

PRESIDENTE COLLEGIO REVISORI

PIETRO D’ADDELFIO

1023

REVISORI

MICHELE PISCITELLI

447

GIUSEPPE VONA

657

REVISORI SUPPLENTI

DOMENICO ALIZZI

382

SALVATORE SALVATO

332

 

Tutti gli eletti hanno accettato.

L’Assemblea si chiude alle ore 18,15 con la proclamazione degli eletti, l’accettazione delle cariche e la preghiera dell’Assistente Ecclesiastico Nazionale, Mons. Mauro Parmeggiani che invierà il presente verbale e la terna per la nomina del Presidente della Confederazione alla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana affinchè il Consiglio Episcopale Permanente della CEI proceda, come da Statuto, alla nomina del Presidente in occasione della sua prossima sessione.

Letto , confermato e sottoscritto  

Presidente: Loreto Capizzi

Componenti: Aldo Mancini, Massimo Crudo, Giuseppe Sucameli, Gaetano Campisi, Ilaria Giusto, Giuseppe Mancini 

Roma 28/11/2015

Relazione per il quinquennio (estratto)

AddThis Social Bookmark Button


Queste linee guida vogliono essere una sorta di bussola per il prossimo quinquennio, ossia una direttrice da seguire il più fedelmente possibile. Ciò non garantisce che gli obiettivi, in tutto o in parte, verranno raggiunti ma solo che essi sono stati reputati indispensabili per il consolidamento e la crescita della Confederazione. In quest’ottica, quindi, il documento cerca di dare risposte a tre quesiti fondamentali per chi si accinge a programmare futuri cinque anni di impegno e servizio: chi siamo, dove andiamo, come ci andiamo. Tutto ciò, infine, senza contare che gran parte del successo dipenderà in realtà da quanto la rete periferica dei vari livelli di collaboratori territoriali riuscirà ad attuare “sul campo”.

 

“Chi siamo?”

 

Prima di stabilire dove andiamo dobbiamo partire dal “chi siamo”. E la domanda non è retorica ma letterale: chi sono gli attuali iscritti alla Confederazione? Pertanto, dove già esiste una struttura organizzativa regionale e locale, sarà opportuno che ogni collaboratore partecipi alla revisione ed attualizzazione dell’elenco ufficiale prendendo gli opportuni contatti. Se occorre, anche recandosi di persona ove possibile. Inutile sottolineare la vitale importanza di tale operazione poiché essa permetterà di: individuare le Confraternite ancora attive o puramente vegetative; verificare la volontà effettiva di partecipare al grande progetto aggregativo rappresentato dalla Confederazione Nazionale; verificare, di conseguenza, anche lo stato di regolarità amministrativa nei confronti della Confederazione stessa, la quale si regge quasi esclusivamente sui contributi degli associati. 

Avendo ben chiaro il quadro organizzativo si potrà altresì: promuovere verso tutti gli associati la possibilità di utilizzare gli strumenti di internet per pagare in tutta comodità, senza file a sportelli bancari o postali; identificare la carica di responsabilità apicale di ogni Confraternita o di Aggregazione diocesana riconosciuta dalla Confederazione e stabilire con essa un contatto diretto, invitando ed anzi sollecitando ad interpellare la Confederazione, tramite il coordinamento locale, quando vi sia un quesito da risolvere. Sensibilizzare altresì il responsabile a comunicare alla Confederazione – tramite i Coordinamenti territoriali - ogni mutamento o avvicendamento al vertice del Sodalizio o Aggregazione.

E ancora: acquisire, se possibile, la consistenza numerica degli iscritti alle singole Confraternite, anzi inserendo questo dato fra le notizie da chiedere a quelle che chiedono di aderire alla Confederazione; pubblicizzare al meglio, oltre alla rivista cartacea, anche il sito web, che garantisce immediata visibilità ad ogni iniziativa delle Confraternite e fornisce indicazioni in tempo reale sui programmi della Confederazione.

Sarà necessario pubblicizzare con chiarezza e ad ogni livello (confraternita, aggregazione diocesana, uffici di curia, ecc.) l’organigramma sociale, con l’indicazione dei nomi e degli incarichi, nonché degli eventuali contatti, sottolineando per ognuno la funzione svolta. L’informazione e la chiarezza sono essenziali nella fidelizzazione degli iscritti e delle strutture collaborative, perché aumentando la conoscenza aumenta pure la fiducia. Creare una mailing list più ampia possibile (tenendo sempre conto che non tutti possiedono una casella di posta elettronica) della quale avvalersi per comunicazioni importanti tramite circolare. 

 

 “Dove andiamo?”

 

Mentre per un verso si procede alla ricognizione ed al ricontatto delle Confraternite associate, di pari passo occorre guardare anche all’espansione delle stesse. Un lavoro di base che spetta ai Coordinamenti regionali, da realizzarsi secondo una metodica che – in estrema sintesi – può essere così scandita: redigere, ove non lo si abbia già, un elenco delle Diocesi della Regione, con indicazione di un sito web istituzionale e l’individuazione – ove ve ne sia uno – di un responsabile diocesano per le Confraternite, laico o chierico che sia; consultare i siti web delle suddette Diocesi e verificare – acquisendo il dato - se vi sono elencate le Confraternite del territorio; in base all’elenco in nostro possesso, comparare i dati e vedere quali Confraternite diocesane sono iscritte alla Confederazione e quali no; acquisiti i dati delle Confraternite non iscritte, contattarle per stabilire un contatto diretto. 

 

“Come ci andiamo?”

 

La risposta a questo interrogativo richiede un ripensamento dell’attuale struttura territoriale. Non una rivoluzione ma semplicemente alcuni correttivi in addendum. Attualmente lo schema territoriale prevede un Coordinatore regionale e uno o più Vice Coordinatori. Ciò va bene ma sembra non consentire abbastanza una capillare presenza locale. 

L’idea è che ognuno dei Vice Coordinatori sia intanto supervisore di più Diocesi confinanti fra loro. Se le Diocesi sono molte, possono aumentarsi i Vice coordinatori. Detto questo, ogni Vice coordinatore curerà di reperire uno o più propri referenti o fiduciari nelle Confraternite - o gruppi di esse per territorio - di ogni Diocesi a lui assegnata. 

Tali incarichi saranno portati all’approvazione del Consiglio Direttivo ma solo come opportuna conoscenza: è giusto che la Confederazione sappia chi lavora per essa. Non saranno quindi incarichi formalmente ufficializzati, ma ogni Vice Coordinatore sarà mallevadore per i collaboratori che si sceglierà a livello locale. Tale formulazione avrà valore ad experimentum al fine di verificarne l’efficacia in un lasso di tempo ragionevole e quindi non avrà bisogno di modifiche all’attuale Regolamento

Si raccomanda sempre caldamente ogni occasione di incontro personale a qualunque dei suddetti livelli perché foriero di migliori risultati, non ritenendo sufficienti anche se utilissimi i messaggi via e-mail o sms o altro (Facebook, Twitter, ecc.). Del resto, la fede è qualcosa che si trasmette e si testimonia di persona e non tramite mediazioni. Tuttavia, anche in questo caso si dovranno tener presenti le eventuali oggettive difficoltà di vario ordine. 

 

Verbale Consiglio Direttivo - 12 e 13 febbraio 2016

AddThis Social Bookmark Button


Alla presenza dell’Assistente Ecclesiastico S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani si è riunito in data 12 e 13 febbraio 2016 il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti, in sessione ordinaria, negli uffici della Sede Operativa della Confederazione, in Via Aurelia 796, presso la C.E.I. in Roma, con il seguente ordine del giorno:

 

Venerdì 12 febbraio

Ordine del giorno:

ore 15:00 - Saluto Assistente Ecclesiastico

ore 15:15 - Introduzione lavori del Presidente

ore 15:30 - Proposte operative dai Vicepresidenti

ore 16:00 - Proposte operative dai Membri del C. D. e Collegio Revisori dei Conti  

ore 19:30 - Consuntivo bilancio 2015 da presentare all’approvazione dell’Assemblea Generale                          

ore 19.30-  Chiusura giorno 1

ore 20:00 - Cena presso Hotel Casa La Salle

 

Sabato 13 febbraio

Ordine del giorno:

ore 08:30 - Celebrazione S. Messa presieduta dall’Assistente Ecclesiastico

ore 09:30 - Discussione e votazione circa le proposte operative  presentate il giorno 1

ore 11:30 - Nomina dei Coordinatori Regionali proposti dai Vicepresidenti

ore 12:00 - Istituzione Commissioni e nomina membri

ore 12:30 – Discussione Preventivo bilancio 2016 

ore 13:00 – Intervallo Pranzo

ore 14:00 - Ammissione nuove Confraternite

ore 14:30 - Varie ed eventuali

ore 15:00 – Chiusura giorno 2

 

Per il Consiglio sono presenti:

 

Antonetti Francesco           
Presidente

Spano Giovanni Mario      
Vice Presidente Vicario Nord Italia e Sardegna

Rotella Domenico               
Vice Presidente Centro Italia

Clementini Roberto           
Vice Presidente Sud Italia e Sicilia

Papini Angelo                       
Segretario Generale

Obletter Giulio
Tesoriere (presente solo il 12)

Coniglio Rosalia
Consigliere

Sardellone Augusto           
Consigliere (presente solo il 12)

Petrelli Annunziata           
Consigliere

Poggi Giovanni
Consigliere

Grilletto Felice
Consigliere

Barria Antonio
Consigliere

Per il Collegio dei Revisori dei Conti:

D’Addelfio Pietro
Presidente

Vona Giuseppe
Revisore 

Piscitelli Michele
Revisore

Alizzi Domenico
Revisore supplente

Salvato Salvatore
Revisore supplente

Invitato a presenziare Valentino Mirto

 

1° punto: Saluto Assistente Ecclesiastico

Saluto e pensiero Spirituale dell’Assistente Ecclesiastico S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani che ha aperto la riunione con una preghiera sulla Misericordia di Papa Francesco.

Ha poi salutato il Presidente Francesco Antonetti, ufficialmente nominato dalla Commissione Permanente della C.E.I. al suo quarto mandato alla guida della Confederazione. Ha tenuto a precisare che l’esperienza di Francesco Antonetti è importante e da non disperdere, ma da sostenere, rafforzare e lavorare insieme.

Ha espresso poi pieno apprezzamento per il fatto che all’interno del Consiglio Direttivo sono adeguatamente rappresentate tutte le realtà italiane del Nord, del Centro e del Sud, con le loro ricche tradizioni, i loro costumi e le loro diversità che dovranno rappresentare una ricchezza da valorizzare per poter lavorare tutti insieme con lo spirito dell’anno della Misericordia. Ricordando quelle tre parole che Papa Francesco ci ha affidato nello scorso quinquennio, ma tuttora valide (Evangelicità – Ecclesialità – Missionarietà) fa presente che nel prossimo quinquennio si dovrà lavorare molto per riappropriarci delle radici della fede e trasmettere a tutti i confratelli questo mandato attraverso opere di catechesi ed evangelizzazione per formare uomini con coscienze rette che operino al servizio di Dio.

2°punto: Introduzione lavori del Presidente

Il Presidente, introducendo i lavori, ha voluto rivolgere il suo caloroso ringraziamento per la stima che gli è stata data ed in particolare ha voluto ringraziare l’Assistente Ecclesiastico per aver fortemente avallato e caldeggiato il suo nome, tra la terna dei candidati alla presidenza, al Consiglio Permanente delle C.E.I. Ha tenuto poi a dare il suo benvenuto ai membri del nuovo Consiglio sottolineando che è stato rinnovato per più della metà. Ha assicurato poi la sua piena disponibilità, sollecitando la collaborazione di tutti. 

Ha poi informato sulla riorganizzazione di alcune attività operative della Confederazione come la grafica e la gestione del sito internet e di Facebook e si sta già registrando una curva crescente di visite. Queste attività sono state affidate ad un collaboratore esterno che, se approvato da questa assemblea, presterà servizio presso l’ufficio operativo una volta a settimana. Ciò dovuto al fatto che Angelo Papini, a seguito della nomina a Segretario Generale, a novembre scorso ha dovuto lasciare il suo rapporto collaborativo per dedicarsi a compiti più attinenti alla carica ricevuta.

Il Presidente ha inoltre informato l’Assemblea che il tesoriere entrante e l’uscente si sono già incontrati ed hanno provveduto ad effettuare il passaggio delle consegne. 

Compito primario ora sarà rinominare i coordinatori regionali e confermare le Commissioni o proporne l’istituzione di nuove. Sicuramente riconfermare le Commissioni Giuridica e Stampa e proporre per esempio l’istituzione delle Commissioni Giovani, Culturale ed Economica.

Ha inoltre informato che in questi giorni si sta già lavorando ai seguenti cammini regionali in programma per l’anno in corso: Puglia (Gallipoli, 2 giugno), Campania (Fontanarosa, 19 giugno), Calabria (Montalto Uffugo, 26 giugno), Abruzzo Molise (Francavilla al Mare, 18 agosto), Lazio (Grotte di Castro, 18 settembre), Giovani Confratelli (Roma, 22 e 23 ottobre). Il 17 settembre è stato proposto un incontro di preghiera presso il Santuario a Savona.

Sono già pervenute proposte per i Cammini Nazionali per l’anno 2017 a Pescara e 2019 a Matera. Ha inoltre avuto parole di vivo compiacimento per quanto riguarda l’organo ufficiale della Confederazione “TRADERE” evidenziando l’opera svolta dal Direttore Domenico Rotella. La pubblicazione sta andando molto bene in quanto risulta essere molto apprezzata dai lettori, andrebbe però più implementata la diffusione sul territorio nazionale anche con abbonamenti singoli e si potrà fare ricorso ad eventuali inserzioni pubblicitarie per poterne contenere i costi.

Bisognerà anche pensare a realizzare e pubblicare dei documenti di catechesi per le Confraternite. 

È stato richiesto un preventivo per un software per collegare ad un server l’anagrafica delle confraternite iscritte e la relativa contabilità di incasso delle quote associative, abbonamenti alla rivista, ecc. al fine di facilitare l’accesso ad un unico elenco da parte del Segretario Generale per quanto riguarda l’anagrafica, del Tesoriere per la contabilità e del Presidente per il controllo. Si dovrà anche pensare di mettere in programma un convegno di carattere culturale e completare la lista dei delegati Diocesani nominati dalle Conferenze Episcopali regionali. Nell’augurare buon lavoro a tutti, ha raccomandato, per quanto possibile, di scegliere tra i giovani le nuove nomine dei vice coordinatori.

 

3° punto: Proposte operative dai Vicepresidenti

Domenico Rotella - Vicepresidente Centro: È necessario migliorare la banca dati delle Confraternite iscritte e identificare quelle non ancora iscritte. Identificare il referente della Confederazione per ogni diocesi. Potenziare il sito WEB. Per quanto riguarda Tradere è opportuno proporre abbonamenti individuali. Migliorare le nostre capacità di comunicazione nominando un volontario per l’Ufficio stampa dove viene proposta congiuntamente a Giulio Obletter e ad Augusto Sardellone la dott.ssa Rita D’Addona addetta stampa della diocesi di Campobasso. Compiti principali saranno quelli di filtrare le notizie sulle confraternite e dare comunicazioni alla stampa di tutte le nostre attività e dei nostri pensieri. Ha inviato a tutti i vescovi delle diocesi delle regioni di sua competenza una lettera della propria presentazione e ha ottenuto una decina di risposte. Per i coordinamenti regionali propone per il Lazio Angelo Papini, per l’Umbria Massimo Giuliani, per l’Abruzzo e Molise Augusto Sardellone mentre per le Marche e per la Toscana sarà lui stesso ad assumere l’interim.  

Mario Spano - Vicepresidente Nord e Sardegna: Concorda con quanto scritto da Rotella nella sua lettera programmatica. Ribadisce l’importanza di organizzare in modo capillare le proprie regioni. Consegna al segretario generale la chiavetta USB riportante le 7000 confraternite che hanno ottenuto il riconoscimento giuridico. Ha inviato a tutti i vescovi delle diocesi delle regioni di sua competenza una lettera della propria presentazione e attende risposte. Per i coordinamenti regionali propone per la Liguria Giovanni Poggi, per la Lombardia Valerio Odoardo, per il Piemonte Enrico Ivaldi, per la Sardegna Antonio Barria mentre per l’Emilia Romagna sarà opportuno attendere per identificare il coordinatore lasciando la cura della diocesi di Modena ad Emilio Bertoni; per il Triveneto occorre identificare la persona in seguito alla non disponibilità di Leonardo Di Ascenzo. 

Roberto Clementini - Vicepresidente Sud e Sicilia: Concorda con quanto scritto da Rotella nella sua lettera programmatica e ribadisce l’importanza nel selezionare i coordinatori onde evitare l’autoreferenzialità. Ribadisce che dovrà esserci una valutazione annuale del lavoro svolto dai coordinatori. Ha inviato a tutti i vescovi delle diocesi delle regioni di sua competenza una lettera della propria presentazione e attende risposte.

Per i coordinamenti regionali propone per la Sicilia lui stesso, per la Calabria Antonino Punturiero, per la Puglia Franco Zito, per la Campania Felice Grilletto, per la Basilicata Salvatore (Rino) Bisignano.

 

4° Punto: Proposte operative dai Membri del Consiglio Direttivo e Collegio Revisori dei Conti

Giulio Obletter - Tesoriere: Ribadisce l’importanza di discutere le attività per avere una visione strategica utile per la preparazione del bilancio preventivo. Si dovranno identificare gli obiettivi principali tra i quali quello di poter raggiungere tutte le Confraternite nazionali, organizzare un grande convegno, supportare anche economicamente i coordinamenti regionali, investire sui giovani confratelli. Per quanto riguarda Tradere è necessario identificare nuove risorse economiche.

Concorda con il potenziamento della Segreteria anche approvando il contributo della ditta A.A.A. secondo quanto presentato dal Presidente. Approva anche il software per l’anagrafica e la contabilità proposto da Riccardo Cattaneo.

Angelo Papini - Segretario Generale: Descrive tutte le attività della segreteria e ne ribadisce la necessità del suo potenziamento anche approvando il contributo della Società A.A.A. secondo quanto presentato dal Presidente. Approva anche il software per l’anagrafica e la contabilità proposto da Riccardo Cattaneo. Propone anche la necessità di dare rimborsi spese per chi offre volontariamente il proprio lavoro alla segreteria.

Lia Coniglio - Consigliere: Condivide le proposte operative enunciate dai Vicepresidenti e ribadisce l’importanza della Commissione giuridica.

Tina Petrelli - Consigliere: È già in possesso dell’elenco di tutte le Confraternite di Puglia e ne consegnerà l’elenco al Segretario generale. Concorda con l’importanza di avere dei referenti diocesani della Confederazione onde dare loro incarichi di collegamento e riconoscerne anche per iscritto il loro ruolo.

Antonio Barria - Consigliere: Interviene sulla questione economica suggerendo se possibile di inserire pubblicità sul nostro sito. Afferma che il coordinatore tra i suoi compiti deve avere quello di aggiornare annualmente sullo stato delle Confraternite nella propria regione. Riscontra una difficoltà per le confraternite della Sardegna di iscriversi alla Confederazione perché i vescovi sono restii a concedere il nulla osta e chiede l’intervento di Mons. Parmeggiani per attivare il Delegato regionale don Luca Saba. Consiglia di sensibilizzare le diocesi facendo conoscere meglio la nostra Confederazione. Comunica che attualmente sono i preparazione 4 o 5 cammini diocesani e che nel 2017 ci sarà il secondo Cammino regionale

Giovanni Poggi - Consigliere: Approva le lettere che sono state inviate dai Vicepresidenti ai vescovi diocesani e quanto sinora ha svolto la Confederazione. Ribadisce la necessità di stimolare le Confraternite della diocesi di Albenga. Comunica che a breve si sarà il Cammino regionale e che il 3 aprile si svolgerà il Cammino locale dei giovani confratelli.

Felice Grilletto - Consigliere: Comunica che nella sua regione si sta procedendo con la realizzazione del Museo Virtuale delle Confraternite e che è stata istituita l’Associazione “Amici di don Armando vescovo”. Si discute delle voci di bilancio. Consiglia l’opportunità di spedire Tradere presso la sede della Confraternita e non a casa dei priori. Ai priori dovremmo consigliare di fare un abbonamento personale. Chiede di poter discutere con Riccardo Cattaneo il software proposto. Chiede anche che il certificato di iscrizione alla Confederazione venga inviato solo dopo aver ricevuto la dovuta offerta.

Pietro D’Addelfio - Presidente dei Revisori dei Conti: Conferma l’importanza di svolgere un lavoro capillare nelle Diocesi per raggiungere tutte le Confraternite e dare così maggiore visibilità alla Confederazione. Ribadisce inoltre la necessità di potenziare il lavoro della Segreteria fornendo anche adeguato supporto economico, nell’ambito delle possibilità della Confederazione, come dovrà poi essere evidenziato nel bilancio preventivo.

Valentino Mirto - Coordinatore gruppo giovani confratelli: ha presentato il Cammino dei giovani che si terrà a Roma il 22 e 23 ottobre c.a.

 

5° Punto: Consuntivo bilancio 2015 da presentare all’approvazione dell’Assemblea Generale  

Il Tesoriere uscente Felice Grilletto ha presentato il bilancio consuntivo dell’anno 2015 (allegato al presente verbale) che è stato accettato all’unanimità. Come da statuto verrà poi presentato alla prossima Assemblea Generale per l’approvazione. 

 

 

Adunanza del 13 febbraio

 

1° Punto: Discussione e votazione circa le proposte operative presentate il giorno 1

Il CD conferma e approva che per migliorare l’operatività sul territorio della Confederazione deve esser rispettato il regolamento che dà ai Vicepresidenti il coordinamento dei propri coordinatori regionali che a loro volta coordineranno i vicecoordinatori che si avvarranno di referenti diocesani identificati dagli stessi, magari facendone anche richiesta ai Vescovi. Questa organizzazione dovrà assicurare una maggiore capillarità che potrà meglio diffondere il materiale della Confederazione e riscuotere le offerte associative alla stessa. Si approva inoltre che a questa organizzazione è opportuno fornire supporto economico nell’ambito delle possibilità di budget della Confederazione.

Il CD approva il potenziamento della Segreteria attraverso collaboratori esterni e mediante la Società A.A.A. che, come comunicato dal Presidente, si occuperà di grafica per Tradere, di grafica per editoria varia di manifesti ecc., del sito WEB, di Facebook e di attività varie presso la sede operativa almeno una volta a settimana.

Viene approvato il software gestionale di anagrafica e offerte economiche proposto da Riccardo Cattaneo. Viene demandato al Segretario Generale la richiesta di chiarimenti tecnici. Nell’ambito delle possibilità di budget della Confederazione, Il CD approva l’opportunità di fornire un supporto economico al gruppo giovani confratelli che saranno coordinati da Valentino Mirto, per consentire loro il Cammino Nazionale del prossimo 22 ottobre.

Il CD approva e si impegna per la realizzazione, per il prossimo futuro, di un grande Convegno Nazionale sulla cultura e sui beni culturali delle confraternite ed alla realizzazione di un Museo virtuale (o portale) della Pietà Popolare. Si dovrà pertanto sviluppare un progetto da affidare alla commissione cultura.

Per aumentare le possibilità economiche della confederazione il CD approva la riscossione delle quote associative pregresse non pagate, affidandone la responsabilità ai Vicepresidenti ed ai Coordinamenti territoriali. Si richiede anche di inviare delle lettere di sollecito concordate preventivamente con il Tesoriere. Il CD approva inoltre di richiedere all’Assemblea Generale della Confederazione, che si terrà a Roma la mattina del prossimo 22 ottobre, di approvare un aumento della quota associativa annua a 12 €.

Riguardo a “Tradere” il CD approva di perseguire gli abbonamenti individuali, di aumentare l’offerta per ricevere le tre copie annuali a 12€ a partire dal 2017, di distribuire le copie dei numeri arretrati giacenti in Confederazione durante i vari cammini regionali e nazionali e di inserire avvisi pubblicitari chiedendo agli sponsor di pagare direttamente le fatture di stampa.

Per i Cammini regionali si deve studiare la possibilità di permettere la presenza di stand o pubblicità in genere

 

2° punto: Nomina dei Coordinatori Regionali proposti dai Vicepresidenti

Vengono nominati Coordinatori regionali:

 

Piemonte: Enrico  Ivaldi (Diocesi di Acqui Terme)

Lombardia: Valerio Odoardo (Diocesi di Milano)

Liguria: Giovanni Poggi (Diocesi di Genova)

Triveneto:  Mario Spano f.f. (Diocesi di Savona-Noli)

Emilia Romagna: Mario Spano f.f. (Diocesi di Savona-Noli)

Sardegna:Antonio Barria (Diocesi diOzieri)

Lazio:Angelo Papini (Diocesi di Roma)

Toscana: Domenico Rotella f.f. (Diocesi di Roma)

Marche: Domenico Rotella f.f. (Diocesi di Roma)

Umbria: Massimo Giuliani (Diocesi di Orvieto-Todi)

Abruzzo e Molise: Augusto Sardellone (Diocesi di Lanciano-Ortona)

Campania: Felice Grilletto (Diocesi di Nola)

Puglia: Franco Zito (Diocesi diTaranto)

Basilicata: Rino Bisignano (Diocesi diAltamura-Gravina-Acquaviva d.F.)

Calabria: Antonino Punturiero (Diocesi di Oppido-Palmi)

Sicilia: Roberto Clementini  (Diocesi di Palermo)

 

3° punto: Istituzione Commissioni e nomina membri

Commissione giuridica: 

Presidente: Mario Spano (Diocesi di Savona-Noli)

Membri: Lia Coniglio (Diocesi di Palermo) - Marco del Sindaco (Diocesi di Chieti) – IlariaGiusto(Diocesi di Savona-Noli)

 

Commissione Giovani: 

Presidente: Valentino Mirto (Diocesi di Monreale)

Membri: Andrea Rossini - Giuseppe Rossini - Ilaria Giusto - Tiziana Di Biaso - Noemi Taddei - Mauro Piergiovanni - Marcello De Chirico

 

Commissione Cultura: 

viene affidata a Domenico Rotella (Diocesi di Roma), Giovanni Poggi (Diocesi di Genova) e Felice Grilletto (Diocesi di Nola) che decideranno chi sarà il presidente e quali i membri

 

Nomina addetto stampa:

per mancanza di tempo non è stata completata la discussione e viene dato mandato di effettuare la scelta al Presidente e a Domenico Rotella insieme a S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani.

 

4° Punto: Discussione Preventivo bilancio 2016

Sono stati discusse e concordate le voci e le risorse da assegnare al bilancio preventivo la cui compilazione è stata affidata al Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Pietro D’Addelfio.

 

5° Punto: Ammissione nuove Confraternite

All’unanimità sono state deliberate le ammissioni di n. 21 Confraternite come da allegato al presente verbale.

 

6° Punto: Varie ed eventuali

E’ stato approvato che il prossimo Consiglio Direttivo si terrà a Gallipoli il 31 maggio e 1° giugno in occasione del Cammino Regionale della Puglia e il 21 ottobre a Roma in occasione del Cammino dei Giovani Confratelli.

All’unanimità è stato approvata la proposta del Presidente di indire l’Assemblea Generale della Confederazione la mattina del prossimo 22 ottobre a Roma in occasione del Cammino dei Giovani Confratelli.

Alle ore  13,30 non essendoci altri argomenti da discutere, si dichiara chiusa la riunione.

Elezioni Organi Centrali della Confederazione Novembre 2015

AddThis Social Bookmark Button

VERBALE DELL’ASSEMBLEA GENERALE ELETTIVA PER LE CARICHE DEGLI UFFICI DELLA CONFEDERAZIONE DELLE CONFRATERNITE DELLE DIOCESI D’ITALIA PER IL PROSSIMO QUINQUENNIO 2015-2020.

NOTA URGENTE: Deleghe per il voto

AddThis Social Bookmark Button

Risposta a quesiti interpretativi delle norme elettorali relative alle Deleghe.

Leggi tutto: NOTA URGENTE: Deleghe per il voto

Verbale del Consiglio Direttivo del 10 ottobre 2015

AddThis Social Bookmark Button
Testo integrale a cura del Segretario Generale.

Leggi tutto: Verbale del Consiglio Direttivo del 10 ottobre 2015

Assemblea elettorale del 28 novembre 2015

AddThis Social Bookmark Button

Convocazione Assemblea Generale elettiva
per le cariche degli Uffici della Confederazione
per il prossimo quinquennio 2015 – 2020
CONSIGLIO DIRETTIVO E COLLEGIO DEI REVISORI


L’Assemblea elettiva si terrà il 28 novembre 2015

in Roma presso il Seminario Romano Maggiore

Piazza San Giovanni in Laterano n.4, Sala Tiberiade,

alle ore 8,00 in prima ed alle ore 9,00 in seconda convocazione:

ORDINE DEL GIORNO

1)      Nomina della Commissione elettorale, proposta dal Consiglio direttivo (reg. art. 5 par. 3);

2)      Lettura delle candidature:

3)      Vidimazione delle schede, verifica e controllo deleghe;

4)      Inizio operazioni di voto ore 10,30 circa: saranno ammessi alla votazione tutti quelli che risultano presenti nel luogo delle operazioni di voto:

5)      Termine operazioni di voto alle ore 13,00 (i presenti al seggio completeranno le operazioni di voto anche dopo);

6)      Ore 14,00 inizio scrutinio e redazione dei verbali;

7)      Proclamazione risultati votazione, richiesta dell’accettazione della carica, proclamazione degli eletti, ratifica elezione e subito dopo, a norma di Regolamento, le schede verranno distrutte.

Leggi tutto: Assemblea elettorale del 28 novembre 2015

Verbale Assemblea Generale - Torino, 13 giugno 2015

AddThis Social Bookmark Button

Il giorno 13 giugno 2015 ha inizio la seduta dell’Assemblea Generale della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, in Torino, presso la Chiesa del SS. Sudario alle ore 8,30, in prima convocazione, ed alle ore 10,30, in seconda convocazione, a norma dell’art. 5 dello Statuto e dell’art. 5  § 2 del Regolamento, con convocazione, pubblicata sul nostro sito WEB e sul nostro notiziario”Tradere”, Organo ufficiale della Confederazione, n. 24, pag. 44, con il seguente 

Ordine del Giorno, 

che di seguito si riporta: 

1) Saluto dell’Assistente Ecclesiastico ed introduzione ai lavori;

2) Relazione del Presidente sulle attività e sui progetti della Confederazione;

3) Relazione del Segretario Generale;

4) Relazione  del  Tesoriere,  relazione  del  Presidente del Collegio dei Revisori ed approvazione del bilancio economico consuntivo 2014 e preventivo 2015;

5) Relazione sui prossimi appuntamenti;

6) Varie ed eventuali. 

Non si provvede alla conta delle presenze, in quanto a norma dell’art. 5, comma 6° dello Statuto, l’Assemblea è valida, in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei partecipanti, che,  ciò nonostante, si può stimare in 18 presenze circa di singole Confraternite e  molti rappresentanti di varie aggregazioni riconosciute dalla Confederazione, che esprimono tanti voti quanti sono le Confraternite associate per un totale di circa 968 presenze.

A questo punto, considerata la validità della costituzione dell’Assemblea, si passa a discutere il primo punto dell’ordine del giorno:              

1° punto -  Saluto dell’Assistente Ecclesiastico ed introduzione ai lavori:

S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani, dopo aver celebrato la S. Messa del giorno, richiama tutti al senso della fraternità ed invita l’Assemblea a svolgere i propri lavori con la celerità che il caso richiede. 

Il 2° punto viene riassunto col 5° punto: Relazione del Presidente sulle attività e sui progetti della Confederazione e sui prossimi appuntamenti: 

Attività svolte: 

Cammino Interregionale delle Confraternite di Lazio e Umbria,  tenutosi a Bolsena ed Orvieto dal 19 al 21 settembre 2014, in occasione del 750° Miracolo Eucaristico di Bolsena (1263) e della Bolla “Transiturus” di Papa Urbano IV (1264), al quale hanno partecipato anche le Confraternite del SS. Sacramento,  che sono nelle varie Diocesi d’Italia.  Nell’ambito dello stesso si è svolto il primo Convegno nazionale degli Assistenti ecclesiastici diocesani delle Confraternite, dove oltre 20 Diocesi erano rappresentate. 

Cammino di Abruzzo, Molise, Marche e Triveneto a Sulmona il 29 giugno;

Cammino di Sardegna a Monti il 2 giugno;

Cammino di Calabria a Fuscaldo il 18 maggio;

Convegno a Monreale il 1° maggio sul tema “Confraternite risorse di legalità nel territorio”.

Continua, con particolare interesse da parte dei lettori, la pubblicazione del nostro notiziario “TRADERE”.

Rinnovata la richiesta per un adeguato contributo alla CEI, al fine di coprire le spese necessarie per proseguire il proprio lavoro a servizio della Chiesa italiana. Come si evince dai nostri resoconti economici attualmente circa il 25% delle nostre spese vengono coperte dal sussidio della stessa C.E.I.. Consegnata lettera a SEM Bagnasco e all’economo Mons Rocco Pennacchio il 10 novembre;

Smaltimento richieste giuridiche;

Proseguono i contatti con coordinamenti regionali con inviti ad indire assemblee regionali);

Deposizione del Presidente presso il tribunale di Vasto il 10 ottobre per il caso D’Adamo (Si ringrazia per l’ospitalità Massimo Stivaletta);

Inviata lettera di Condoglianze  Mons. Di Cristina;

Partecipazione chiusura Porta Santa a Bolsena il 9 novembre anni giubilari diocesi Orvieto Todi;

Partecipazione Cammino Diocesano di Civitacastellana (Papini);

Partecipazione Cammino Diocesano di Viterbo (Papini);

Partecipazione incontro giovani confrati a Roma il 25 ottobre (Presidente).     

Partecipazione a Molfetta convegno Evangelizziamo con la Pietà Popolare il prossimo 28 novembre; 

Preparazione per il XXIII Cammino Nazionale a Torino il 13 e 14 giugno 

Contributo CEI. Ottenuti 10.000 € dopo ripetuti solleciti e invii 

Acquisto nuovo PC e riassetto postazioni 

Partecipazione dell'Assistente Ecclesiastico e del Presidente  e per la segreteria Papini al III cammino diocesano di fraternità della diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca a Supersano il 30 apr-1 maggio. Grande partecipazione (circa 3000), Convegno interessante e di buon livello. Ottimo il servizio televisivo di TeleNorba Erano presenti la coordinatrice Petrelli, i vice Aldo Mancini, Nicola Renna, Sergio Grimaldi, Matteo Impagliatelli. Rino Bisignano e Angelo Papini come rappresentante per il Lazio.

Partecipazione del Presidente al XII Cammino Lazio-Artena 24 maggio ala quale era stato inviato messaggio di Saluto Assistente Ecclesiastico e Presidente; 

Preparazione , Stampa e Spedizione Tradere 24; è stato anche effettuato un Monitoraggio consegna poste; chiesti preventivi per nuovo spedizioniere , ma costi più elevati. 

Attività programmate 

III Cammino Campania.- Pietrelcina 5 settembre:al quale parteciperanno Assistente Ecclesiastico, Presidente e per la segreteria Papini 

IX Cammino Abruzzo e Molise - Campobasso  6 settembre: al quale parteciperà il Presidente con Papini per la segreteria; 

X Cammino Calabria-Serra San Bruno 18 e 19 settembre: al quale parteciperà Assistente Ecclesiastico e forse Presidente 

I Cammino Sicilia- Messina 27 e 28 settembre:al quale Parteciperà il Presidente. Ci sono stati problemi con il programma che non è stato concordato preventivamente con la presidenza e Assistente Ecclesiastico. Il Presidente terrà un intervento sul tema di Confraternite come risorse di legalità nel territorio. 

Anno Giubilare di Misericordia. Non sono previsti eventi per le sole confraternite dopo aver sentito il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione 

Per l’Editoria è programmato un nuovo sussidio catechetico sul tema dell'anno della Misericordia sulla base del  tema il “Credo”preparato da Don Franco Molinari e una raccolta degli scritti di Mons. Brambilla; 

E’ stato inoltre programmato un Convegno e Cammino nazionale a Roma che coinvolgerà i giovani Confratelli per il 22 e 23 ottobre 2016 (Organizzatore delegato Valentino Mirto);

Ipotesi cammino internazionale a Malta febbraio/marzo 2016. 

Volumetto con Scritti di Brambilla ai Confratelli in corso di preparazione 

Preparazione per Rinnovo organi statutari il prossimo 28 Novembre a Roma. Richiesta e ottenuta la la sala al Seminario Romano. Il 27 novembre pomeriggio preparazione sala. Si stanno preparando le Schede per il voto e si nominerà la Commissione elettorale. 

Assetto Coordinamenti regionali 

Il Presidente, inoltre, rivolge formale e sostanziale invito ai Coordinatori ed ai loro Vice, per cui dopo il 27 novembre prossimo, giorno prima dell’elezioni, dovranno essere sospese sia corrispondenze che azioni verso interlocutori esterni fatte a nome della Confederazione (ivi inclusi i coordinamenti regionali) in quanto tutte le nomine relative ai membri dei coordinamenti regionali attuali decadranno in tale data. 

3° punto – Relazione del Segretario Generale

Il Segretario Generale Roberto Clementini comunica che la presente Assemblea anticipa quella elettiva del prossimo 28 novembre per le elezioni del rinnovo per il quinquennio 2015 – 2020 del Consiglio direttivo e del Collegio dei revisori e che, entro il 30 settembre prossimo venturo, dovranno pervenire presso la sede della Confederazione le singole candidature.

Tali candidature, per chi già svolge all’interno della Confederazione un ruolo istituzionale (Consiglio, Collegio Revisori, Coordinamenti regionali e Componenti Commissioni) può prescindere dalla presentazione di garanti, mentre per gli altri membri delle Confraternite è dovuta tale garanzia

Le precise formalità saranno rese note sulla rivista Tradere, organo ufficiale della Confederazione, ed eventualmente aggiornate tramite il nostro sito WEB.

Va da sé, che i candidati debbano essere buoni testimoni della fede ed avere una condotta morale ineccepibile ed uno spirito di servizio senza la pretesa di trattative politiche o sindacali, ma  impegnarsi, volontariamente e gratuitamente per il bene della Confederazione e dell’intero Movimento confraternale. 

4° punto  Relazione del Tesoriere, relazione del Presidente del Collegio dei Revisori ed approvazione del bilancio economico consuntivo 2014 e preventivo 2015;

Il tesoriere Dott. Felice Grilletto dà lettura delle voci del bilancio consuntivo 2014 e del preventivo 2015 ed il Presidente del Collegio dei Revisori Dr. Pietro D’Addelfio così relaziona:

Eccellenza Reverendissima, Sig. Presidente, Signori Consiglieri, Confrati tutti responsabili delle confraternite,  nel verificare i conti dell’esercizio chiuso al 31/12/2014, costituito dallo stato patrimoniale (consuntivo) e dal conto economico,  si va ad aggiungere  la presente relazione che diventa anche una nota integrativa e  una relazione sulla gestione dell’Anno 2014.

 Come da Vostro mandato, affidatoci dallo statuto e dall’Assemblea dei Superiori  delle  Confraternite  d’Italia, questa mattina qui riuniti, abbiamo svolto sia le funzioni di revisione legale dei conti che di vigilanza, con la presente Vi rendiamo conto del nostro operato:

abbiamo partecipato alle riunioni periodiche del Consiglio Direttivo tenutesi  a Roma,   e  all’assemblea  generale  svoltasi  a Orvieto lo scorso Settembre, nel rispetto delle norme statutarie, e regolamentari che ne disciplinano il funzionamento e per le quali possiamo assicurare che le azioni non sono manifestamente imprudenti ma essenziali per la conduzione e il fabbisogno della Confederazione.

 La nostra attività è stata svolta in conformità ai principi di revisione nell’ottica di acquisire ogni elemento necessario per accertare se il bilancio di esercizio sia viziato di errori significativi e se risulti, nel suo complesso, attendibile.

In conformità alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione, la responsabilità del Bilancio è affidata al tesoriere Ragioniere Felice Grilletto, compete ai Signori Consiglieri darne parere favorevole, all’Assemblea di tutti i responsabili delle Confraternite,  regolarmente convocati,  l’approvazione dello stesso, mentre è nostra competenza la verifica e la revisione delle entrate e delle uscite con allegati i relativi giustificativi.

Il procedimento di revisione legale dei conti è stato svolto in modo coerente con la dimensione della Confederazione e con il suo assetto organizzativo.

Esso comprende l’esame, sulla base delle  verifiche a campione, degli elementi probativi a supporto dei saldi contabili, che il tesoriere ha esibito lo scorso 22 maggio, nonché la valutazione dell’adeguatezza e della correttezza dei criteri utilizzati e della ragionevolezza di quanto approvato dal Consiglio Direttivo nelle varie sedute  dell’esercizio 2014.

Questo stesso bilancio è stato discusso e da noi relazionato a tutti i componenti del Consiglio Direttivo presenti nella seduta del 23 maggio 2015 per presa visione.

Come previsto dalle norme statutarie la documentazione è stata da noi controfirmata,  riscontrati gli estratti conto bancari,  l’adeguatezza e la correttezza dei criteri contabili utilizzati,  come pure le spese effettuate  dalla  Presidenza  sono  state più che ragionevoli, ed a tale riguardo non si hanno osservazioni da riferire. L’annotazione delle registrazioni è cronologica e opportunamente divise in capitoli di entrate e di uscite, trascritte  in fogli cassa mensili riepilogativi e con i propri giustificativi di spesa allegati.

Non è ripetitivo fare un  plauso al lavoro scrupoloso e professionale  svolto  dal tesoriere Rag.  Felice Grilletto.

I documenti relativi alle entrate e alle uscite , sono  supportati da giustificativi  ed  in  particolare  le voci che compongono le uscite  sono accompagnate da  fatture,  scontrini fiscali, e per importi esigui da semplici ricevute,  comprovanti gli effettivi pagamenti effettuati a firma del Tesoriere e  per  competenza  anche  dal  Presidente  della  Confederazione  Dott. Antonetti, mentre per le entrate abbiamo visionato e controfirmato gli estratti conto bancari da dove si evincono versamenti e accrediti  pervenuti dalle confraternite.

Alla presente relazione  sarà allegato il foglio del bilancio con i singoli capitoli, pertanto, viene solo evidenziato il valore a totale delle entrate,  delle uscite,  ed il risultato dell’esercizio 2014 con i seguenti valori: 

Totali entrate            Euro               31.390,24 

Totali uscite               Euro               43.594,24                       

Risultato esercizio     Euro             - 12.204,00 

Il bilancio,  redatto con chiarezza, rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria e chiude con una perdita di €. 12.204,00 che trova totale copertura nel fondo di riserva accantonato negli esercizi precedenti.  Di seguito  una breve analisi dei fatti che ne hanno delineato l’andamento e il risultato finanziario.

Si evidenzia il minore introito di quote associative  con l’esercizio precedente di circa €. 7.500,00. Il tesoriere ci informa che in questi cinque mesi del corrente anno, sono pervenute circa €. 5.850,00 che fanno riferimento a quote associative dell’Anno 2014. Approfittiamo di tale occasione per sottolineare quanto sia importante che le quote vengano pagate durante lo stesso esercizio finanziario, onde evitare inutili allarmismi, ed avere la sensazione che siano diminuite  notevolmente l’incasso delle stesse. Si evidenzia che, su  oltre 3.100 Confraternite iscritte sono 1.850 quelli che annualmente pagano la quota associativa..

 Non ci stancheremo mai nel sottolineare quanto è  importante ed indispensabile pagare le quote associative annuali per dare la possibilità di migliorare i servizi che la Confederazione vuole offrire.

Nel corso del 2014, la  Conferenza  Episcopale Italiana ha elargito un contributo di  € 15.000  e  sentiamo il dovere  di  ringraziare  pubblicamente. Si comunica altresì che, da notizia ricevuta dal Tesoriere, è già pervenuto il contributo relativo al corrente Anno  pari a  €. 10.000.  Sua Eccellenza Mons. Parmeggiani,   qui  presente,  fa sapere che la CEI  ha diminuito i contributi annuali  a tutte le organizzazioni.

Non sono aumentate le adesioni all’abbonamento delle confraternite al nostro periodico “Tradere”, con quest’ultimi  si copre  appena il 30%  delle spese sostenute  per la stampa e la spedizione dello stesso. Nell’ultima riunione di consiglio  si e discusso sulla possibilità di trovare nuove forme di entrate per garantire la continuazione di questo utilissimo mezzo di comunicazione e  con i prossimi numeri dello stesso saranno indicate queste nuove forme di finanziamento. Nell’occasione  si ringrazia il direttore del periodico Dott. Domenico Rotella per il Suo  costante impegno nella realizzazione e  la ricerca degli articoli.

Anche quest’Anno, grazie all’impegno dei Consiglieri, dei Coordinatori e Vice Coordinatori Regionali, altre  Confraternite hanno chiesto di essere iscritte alla Confederazione;  la nostra famiglia continua ad aumentare, sempre più Confraternite credono nella  Confederazione a livello Nazionale.

Tra le voci che riguardano le uscite e giusto segnalare la spesa per il fitto e la manutenzione della sede,  il cui costo è stato ben oltre la previsione di spesa fatta lo scorso Anno,  mentre per i collaboratori esterni essenziali per l’organizzazione e il funzionamento della segreteria, la voce di spesa è stata dentro i limiti di previsione. Si tiene a precisare che trattasi di persone che fanno volontariato e a cui  vengono rimborsate  i soli costi che sostengono per raggiungere la nostra sede che si trova nella estrema periferia di Roma sull’Aurelia. A loro va il nostro ringraziamento per l’impegno costante nell’aggiornamento  e  il cordiale rapporto con  i Confrati.

            Considerato il notevole disagio per raggiungere i nostri uffici di via Aurelia, ci auguriamo di trovare locali più vicini al centro di Roma e garantire un’apertura di orari più prolungata. A tale proposito sono graditi suggerimenti e informazioni dai nostri Confrati Romani.

Infine, ma non per ultimi,  vogliamo ringraziare   Lei Eccellenza Reverendissima e il nostro Presidente  Dott. Francesco Antonetti per il Vostro impegno per il mondo Confraternale , per avere quasi sempre partecipato ai cammini regionali organizzati durante l’Anno. La Vostra partecipazione ai cammini  ricade  sempre sulle uscite  della Confederazione  in quanto chi organizza  i Cammini,  non  sempre è attento in tal senso.

 Signori Confrati,

per quanto precede, il Collegio Sindacale dei Revisori esprime parere favorevole, all’approvazione del progetto di bilancio 2014 della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia e ne chiede anche a Voi Confrati qui riuniti, la Vostra approvazione.

A Voi presenti,  un fraterno ringraziamento per avermi diligentemente ascoltato, non dimentichiamo mai di ricordare nelle nostre preghiere,  il nostro Patrono e  Beato Pier Giorgio Frassati, qui nella Sua città di Torino  troveremo senz’altro il tempo per visitare dove sono custodite le sue spoglie, come pure quelle di  San Giovanni Bosco che proprio quest’Anno  ricorre il bicentenario della nascita ,  sicuramente tutti visiteremo e pregheremo davanti la Sacra Sindone in questo periodo in esposizione e la Santa Madre di Dio Maria SS. nostra Madre  e Sorella. 

A questo punto, dopo alcuni chiarimenti su qualche voce di bilancio consuntivo, il Presidente sottopone all’Assemblea, per alzata di mano, l’approvazione del consuntivo 2014, che viene approvato a maggioranza con la sola astensione del Coordinatore  Vincenzo Musumarra in qualità di rappresentante della sua sola Confraternita e precisamente San Cristoforo alle Sciare di Catania, mentre la Rappresentante Prof.ssa Giuseppina Fazzio, Presidente diocesano di Catania  per tutte le altre 82 Confraternite di Catania, ha espresso voto favorevole per l’approvazione del bilancio consuntivo.

            Quindi si passa all’approvazione del bilancio preventivo del 2015, che presenta i seguenti totali: 57.700,00 di entrate e la stessa cifra ( come suggerito dal consigliere Giulio Obletter) per le uscite divise in capitoli di spesa.

L’Assemblea, per alzata di mano, approva all’unanimità. 

6° punto – varie ed eventuali

Intervengono:

Giuseppina prof.ssa Fazzio nella qualità di Presidente Confederazione Diocesana Confraternite di Catania che così si esprime:

Ecc. Rev. Ma, Es. Presidente, Distinti componenti di questo Consiglio, Carissimi fratelli tutti in Cristo, è per me un piacere ed un onore essere qui presente a Torino, in occasione dell'Assemblea Generale delle Confraternite d'Italia iscritte a questa spett. Confederazione; di questo dono non posso che ringraziare il Signore che mi permette ancora di respirare questo clima di “fraternità”, arricchendomi con le vostre esperienze e offrendovi col cuore la mia.

            Il mio primo anno e mezzo alla presidenza della Confederazione delle Confraternite dell'Arcidiocesi di Catania, con l'aiuto di Dio, è stato ricco di grazie e fruttuoso nei risultati.  Tanti i momenti organizzati comunitariamente, nella consapevolezza che ciascuno può essere coinvolto nella misura in cui vuole lasciarsi coinvolgere. Ricordo fra tutti: le due Veglie di Preghiera in cammino  e di meditazione in occasione dell'Ascensione; le Visite in preghiera alle Cappelle Cimiteriali delle Confraternite, nei quindici giorni antecedenti e in quelli della festività di Ognissanti e della Commemorazione dei Defunti; la “Peregrinatio Crucis” della croce simbolo realizzata dai detenuti della Casa Circondariale di Piazza Lanza a Catania; il raduno annuale delle confraternite della nostra Arcidiocesi, con un migliaio di partecipanti e una raccolta pro Caritas di oltre i duemila euro; due giornate di fraternità, una Veglia di meditazione e di preghiera animata dall'uso di strumenti multimediali in occasione del Santo Natale...

              In questo modo, e grazie anche ad una presenza costante tra le Confraternite, per condividere gioie e dolori dei confratelli e dei sodalizi di appartenenza, possiamo affermare con certezza che, nella Diocesi di Catania, la Confederazione e i suoi organi statutari non sono più considerati “entità astratte” ma cominciano a farsi strada, nel sentire comune, come “famiglia di famiglie”.

Tanti i progetti, le idee e le iniziative ancora da realizzare. Tra essi, in sinergia con la volontà espressa da questo Consiglio, credo debba trovare un posto di primo piano la “formazione dei Confrati”, per il conseguimento della quale tanta e lunghissima è ancora la strada da percorrere...

            Grazie per l'ascolto e per il sostegno che, sono certa, questo Spett. Consiglio non lesinerà di donarmi, al fine di conseguire l'unico scopo che può dare senso e compiutezza alla vita di un cristiano: servire Cristo e la Sua Chiesa.

            Che il Signore accresca la nostra fede, cosicché, dopo aver fatto tutto ciò che ci è stato ordinato, riconoscendo che quello che abbiamo realizzato, è stato compiuto per un Suo dono (poiché non ha lesinato di fornirci idee, intelligenza, creatività, tempo e forze materiali e spirituali), possiamo affermare, con pacatezza e senso di provvido abbandono alla Sua volontà: “Davvero, Signore, siamo servi inutili”.

            Dopo è intervenuto  il Coordinatore della Sardegna Antonio Barria che ha parlato di un lavoro che cresce e che sta dando frutti copiosi per la diffusione della Confederazione tra le Confraternite sarde.

Infine, interviene Gregorio Carratelli nella qualità di Priore dell’Arciconfraternita SS. Immacolata - Amantea – CS, che così si esprime:

La nostra Confederazione sia a livello nazionale che locale è riuscita a dare visibilità a questa componente del laicato cattolico che sono le Confraternite. Lo spirito di appartenenza  si consolida nei vari appuntamenti dove ogni Confraternita ha la possibilità di partecipare le proprie attività di apostolato sia spirituale che materiale. E' una grande realtà "in cammino" che necessita  di essere seguita e guidata. Nell'assemblea di Torino è emersa la difficoltà a riscuotere le quote associative, che se pur di piccola entità, sono importanti per aumentare l'operatività della Confederazione. 

Il mancato pagamento della quota associativa ( visto l'irrisorietà della stessa. € 10,0 all'anno) è spesso dovuta a dimenticanza. Importante quindi per lo spirito di servizio che maggiormente viene richiesto a chi occupa ruoli di riferimento ( priori, presidenti, coordinatori) che gli stessi si facciano carico di un piccolo sacrificio in più.

Mi permetto di fornire qualche idea operativa: La prima cosa da fare è il riscontro tra il data base presso la Confederazione e quello in possesso dei singoli coordinatori. Stilare un elenco aggiornato delle confraternite con un minimo di dati essenziali ( e-mail, telefono, indirizzo , riferimenti, quota associativa). - Come sanatoria si potrebbero richiedere gli ultimi due anni di quota associativa-. 

Ogni inizio anno il tabulato delle Confraternite sarà trasmesso dalla Confederazione al coordinatore regionale, che si preoccuperà di tenerlo aggiornato. Il coordinatore notificherà alle confraternite il pagamento delle quote associative specificandone la modalità: a) tramite c.c. (fornendo intestazione e numero di conto , con richiesta di comunicargli l'avvenuto pagamento affinchè lo stesso possa tenere aggiornato il tabulato). b) tramite raccolta diretta del coordinatore in occasione d'incontri o altro previo rilascio di ricevuta. Sarà lo stesso a notificare e spedire le somme cosi raccolte alla Confederazione. Un primo riscontro va fatto a fine marzo. Per  gli inadempienti seguirà un sollecito nelle forme sopra indicate in modo che per fine maggio tutto deve essere completato.

Non essendoci altri argomenti posti all’ordine del giorno, S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani conclude l’Assemblea alle ore 12,45 con una preghiera.

Verbale Consiglio direttivo 23 maggio 2015

AddThis Social Bookmark Button
Verbale del Consiglio Direttivo del 23 maggio 2015
A cura del Segretario Generale Roberto Clementini
 
Alla presenza dell’Assistente Ecclesiastico,  S.E.R. Mons. Mauro Parmeggiani, si è riunito, in data 23 Maggio 2015  il Consiglio direttivo ed il Collegio dei Revisori,  in sessione ordinaria, negli uffici della Sede organizzativa della Confederazione, in via Aurelia, 796, presso la C.E.I. in ROMA,  riunione prevista dalle ore 8,30 alle 17,00. 
     Alle  ore 8:30 celebrazione della Santa messa nella Cappella della Sede CEI. 
Subito dopo in riunione di Consiglio con il seguente 
Ordine del Giorno: 
1)       Saluto Assistente Ecclesiastico;
2)       Relazione Presidente;
3)       Approvazione verbale della seduta del 14/15 novembre 2014, inviato ai Consiglieri per via email;
4)       Relazione Segretario Generale:
5)       Relazione Tesoriere  e Presidente Collegio dei Revisori, presentazione bilanci: consuntivo 2104 e preventivo 2015, da sottoporre all’approvazione della prossima Assemblea;
6)       Coordinamenti regionali;
7)       Ammissioni nuove confraternite;
8)       Aggiornamento incontri per preparazione Cammino Giovani Confratelli;
9)       Varie ed eventuali. 
Per il Consiglio, 
sono presenti:
l’Assistente Ecclesiastico S.E.R. mons. Mauro Parmeggiani, il Vice Assistente don Franco Molinari, il Presidente Francesco Antonetti, Mario Spano, Roberto Clementini, Felice Grilletto, Franca Minazzoli, Giovanni Poggi, Giuseppe Vona e Francesco Zito
Per il Collegio dei Revisori, sono presenti Pietro D’Addelfio, Andrea D’Arrigo e Valentino Mirto:
assenti giustificati:
il Vice Presidente Vicario per il Sud e la Sicilia Vincenzo Bommino, il Vice presidente per il Centro Augusto Sardellone, Leonardo Di Ascenzo e Giulio Obletter.
            Sono, altresì, presenti il direttore di Tradere Domenico Rotella, il Coordinatore della Puglia Tina Petrelli (in riferimento al 6° punto dell’Ordine del giorno), l’addetto alla Segreteria Angelo Papini nonché Coordinatore per il Lazio.
A questo punto, su intervento dell’Assistente ecclesiastico, che invita tutti a vivere santamente la prossima festa di Pentecoste,  il Consiglio inizia i suoi lavori, passando subito al 2° punto all’Ordine del giorno: Relazione Presidente: 
Il Presidente Antonetti prende la parola e comunica quanto segue: 
Preparazione cammini di Fraternità: 
  • XXIII Cammino Nazionale a Torino il 13 e 14 giugno
◦     Assemblea generale il 13 mattino;
◦     veglia di preghiera il 13 sera;
◦     Celebrazione e cammino il 14 mattino;
◦     Cori;
◦     visita Sacra Sindone; 
  • XII Cammino Regionale Lazio - Artena 24 maggio:
◦     Inviato messaggio di Saluto Assistente Ecclesiastico e Presidente;
◦     Partecipazione Presidente
◦     Svolte riunioni con Coordinatore e Vicecoordinatori; 
  • III Cammino Campania: - Pietrelcina 5 settembre:
◦     Parteciperanno Assistente Ecclesiastico, Presidente e per la segreteria Papini; 
  • IX Cammino Abruzzo e Molise - Campobasso  6 settembre:
◦     Parteciperà il Presidente con Papini per la segreteria; 
  • X Cammino Calabria - Serra San Bruno 18 e 19 settembre:
◦     Parteciperanno Assistente Ecclesiastico e in  forse il Presidente; 
  • I Cammino Sicilia - Messina 27 e 28 settembre:
◦     Parteciperà il Presidente;
◦     Problemi con il programma che non è stato concordato preventivamente con la presidenza e Assistente Ecclesiastico;
◦     Il Presidente terrà un intervento sul tema di Confraternite come risorse di legalità nel territorio;◦      
Anno Giubilare di Misericordia:
  • Dopo aver contattato  il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, non è possibile avere un ruolo ufficiale specifico per le Confraternite e pertanto si norganizzerà il cammino dei giovani in piena autonomia; 
Contributo CEI. Ottenuti 10.000 €, dopo ripetuti solleciti e invii: 
Acquistato nuovo PC e sono state riassettate le  postazioni: 
Partecipazione dell'Assistente Ecclesiastico e del Presidente  e per la segreteria Papini al III cammino diocesano di fraternità della diocesi di Ugento - Santa Maria di Leuca a Supersano il 30 apr - 1 maggio. Grande partecipazione (circa 3000), Convegno interessante e di buon livello. Ottimo il servizio televisivo di TeleNorba. Erano presenti la coordinatrice Petrelli, i vice Aldo Mancini e Sergio Grimaldi, collaborati da Nicola Renna, Matteo Impagliatelli , Rino Bisignano e Angelo Papini come rappresentante per il Lazio; 
Preparazione, Stampa e Spedizione Tradere 24:
◦     Monitoraggio consegna poste;
◦     chiesti preventivi, ma costi più elevati 
Volumetto Scritti di Brambilla ai Confratelli in corso di preparazione; 
Comunicati nuovi assetti per  Coordinamenti regionali; 
Preparazione per Rinnovo organi statutari il prossimo 28 Novembre;
10)   Richiesta la sala al Seminario Romano che è stata concessa;
11)   Il 27 novembre pomeriggio preparazione sala;
12)   Schede per il voto;
13)   Commissione elettorale. 
Il  presidente  comunica,  altresì,  che  il 22   maggio  scorso, giorno  precedente  all’odierna
riunione si è incontrato, in via informale, nell’albergo Paolo VI, in via della Scrofa, 70, con gran parte dei consiglieri oggi presenti per discutere sulle caratteristiche e qualità necessarie a rivestire le cariche elettive dei futuri organi statutari.
            Si è rilevato che i candidati debbano possedere requisiti di onestà e piena disponibilità al servizio della Chiesa ed ai fini statutari della Confederazione.
            A questo punto SER Mons. Parmeggiani, richiama la necessità che ogni candidato sia segno di testimonianza e viva la propria vocazione alla santità con ecclesialità e professionalità per il servizio confederativo
Il Consiglio valuterà, come previsto dal Regolamento, le candidature pervenute entro il termine prefissato dal regolamento stesso e predisporrà quanto necessario per il giorno delle elezioni, previsto per il 28 novembre p.v. a Roma. 
SER Mons. Parmeggiani comunica che nel settembre 2016 il Congresso Eucaristico sarà a Genova, per cui è pensabile e programmabile per tale evento un incontro preghiera al Santuario  delle Confraternite a Savona.
Inoltre, suggerisce di inserire nei nostri organi di comunicazione l’inserimento di una rubrica “sotto i cipressi” o eventi di confratelli dietro una libera offerta; per tale suggerimento il Direttore di Tradere prende nota.
Il Vescovo, infine, contatterà per iscritto le Conferenze Episcopali regionali per richiedere, ove mancassero, le nomine degli Assistenti regionali per le Confraternite del proprio territorio. 
Ad integrazione dello presente punto, presentato da Antonetti, interviene, poi, il Consigliere Giovanni Poggi, nonché Coordinatore per la Liguria, che comunica quanto segue:
dalla Liguria durante le ultime alluvioni, alcune Confraternite hanno lavorato attivamente per sollevare coloro che erano nel disagio: Morte Orazione di Voltri, S. Bartolomeo delle Fabbriche di Voltri per l’alluvione di Voltri e N. S. del Soccorso di Moranego per l’alluvione che distrusse parte di Montoggio.  Tutte dell’Arcidiocesi di Genova.
Domenica 26 Aprile si è svolto nella Città di Recco il quarto Cammino dei Giovani delle Confraternite Liguri.
Al mattino dalle ore 9 accoglienza, ore 10 S . Messa celebrata, dal novello Sacerdote Don Matteo Zoppi, al Santuario di N. S. del Suffragio.
E’ seguita la solenne processione con 12 Crocifissi, i più piccoli portati dai bambini, quelli di peso più grande (40 – 90 kg.) dai giovani, la banda musicale G. Rossini di Recco, proseguiva la bellissima arca con la statua della Madonna, portata dai rappresentanti dei Quartieri, seguita dal Sindaco, assessori e popolo.
Arrivati sulla piazza del Comune, disposti a ventaglio, il Sindaco Dott. Dario Capurro dava il saluto di benvenuto, quindi il Priore e Coordinatore Regionale ringraziava i convenuti. A tutte le Confraternite presenti, sia da parte del Comune che dell’Arciconfraternita di N. S. del Suffragio, venne offerto un ricordo della manifestazione.
Dopo il ritorno al Santuario, venne offerta da alcuni ristoratori e dal Consorzio, un’agape fraterna.
Nel pomeriggio il gruppo degli Scout hanno organizzato giochi.
Il Cammino Regionale Ligure, si svolgerà assieme al Cammino Nazionale di Torino 
Interviene anche Mario Spano come Vice presidente per il Nord e di Presidente della Commissione giuridica comunica l’attuale SITUAZIONE GIURIDICA ANNO 2014:
Nel corso dell’ anno sono state riconosciute civilmente 4 Confraternite (Una per le diocesi di Piana degli Albanesi, di Fermo, di Mileto e di Acqui).
 Ne sono state soppresse 40 appartenenti alle diocesi di: Gaeta (19), Spoleto (10), Ariano Irpino (4), Firenze (3), Bari (2), Matera (1) e Avellino (1). 
DIOCESI DI SAVONA - NOLI
 Il 10 maggio le Confraternite della diocesi hanno organizzato una processione straordinaria al Santuario di N. S. di Misericordia di Savona – Santuario delle Confraternite- per ricordare il 200° anniversario dell’Incoronazione della statua della Madonna da parte del Santo Padre Pio VII. Ha presieduto la concelebrazione il Card. Domenico Calcagno.
La Confederazione era rappresentata dal Vice Assistente Nazionale Mons. Franco Molinari (che ha presieduto la processione di oltre 5 Km.), dal Vice Presidente Giovanni Mario Spano e dal Coordinatore della Liguria Gianni Poggi.
Il 17 maggio, a Rialto,  le Confraternite della diocesi hanno tenuto il loro annuale incontro con il Vescovo Mons. Vittorio Lupi. Tema dell’incontro: Pio VII° e la misericordia. Hanno partecipato 43 confraternite su 53. 
Per quanto riguarda la Sardegna, su relazione del Coordinatore Barria. dichiara quanto segue:
dopo il primo Cammino regionale che si è svolto a  Monti nel 2014 sono state intraprese le seguenti iniziative:
  • Settembre 2014 –Primo raduno dei priori della Sardegna svolto a Benetutti;
  • Ottobre 2014 - Individuazione  di due nuovi coordinatori per le diocesi di Alghero-Bosa e Cagliari:
  • Gennaio 2015 – Primo incontro a Macomer del nuovo direttivo regionale composto da: Antonio Barria, Antonello Flores, Giuseppe Figus  e Paolo Trogu.  In quell’occasione abbiamo approfondito la nostra conoscenza e scambiato  le esperienze  confraternali , abbiamo individuato delle linee guida dalle quali partire per i prossimi appuntamenti;
  • Febbraio 2015– Incontro a Oschiri con don Luca Saba ( Responsabile regionale delle confraternite ), in quell’occasione  si è deciso di  organizzare il 6° Cammino della diocesi di Ozieri   che verrà svolto a Benetutti ; si è deciso di programmare l’incontro di tutti i priori della diocesi di Alghero - Bosa;
  • è stato pianificato un successivo incontro dei priori nella diocesi di Cagliari  con lo scopo di promuovere i prossimi cammini diocesani .Sempre  in quell’incontro ci siamo impegnati a divulgare  notizie sulla Confederazione, organizzare  un prossimo convegno con tutti i delegati diocesani e i priori per promuovere il secondo Cammino Regionale  in Sardegna. 
A questo punto si passa al 3° punto all’ordine del giorno:
Approvazione verbale della seduta del 14/15 novembre 2014, inviato ai Consiglieri per via email:
il Segretario chiede ai Consiglieri presenti se tutti hanno ricevuto copia del verbale e, dopo l’assenso unanime, chiede se c’è qualcuno che vuole fare qualche appunto, dopo la risposta negativa, si passa alla votazione, per alzata di mano,  il Consiglio esprime la propria approvazione, all’unanimità. 
Si passa al 4° punto:
Relazione Segretario Generale:
Il Segretario Generale Roberto Clementini nel manifestare la propria indisponibilità a ricandidarsi per il quinquennio 2015 – 2020, esprime al Consiglio il proprio ringraziamento per aver condiviso insieme, in questi anni, un cammino di formazione e di santità nella Chiesa di Cristo, sotto la guida dei Pastori, pur nella fragile esperienza umana, fatta anche di errori e di diversità di vedute, ma consapevole della propria buona fede di servire Cristo e la Chiesa da Lui istituita. Nell’assicurare, inoltre, di continuare, con la stessa dedizione, il suo servizio fino alla naturale scadenza del mandato, prevista per il prossimo rinnovo delle cariche direttive della Confederazione, il 28 novembre p.v., vuole manifestare la sua totale dedizione al Movimento confraternale di cui si è innamorato 40 anni fa, ricevendo il primo abito sotto Maria SS. Addolorata, nel giorno dell’8 dicembre 1975, e poi con l’abito del S. Rosario al Carminello di Palermo ed esprime un profondo ringraziamento alla propria compagna Ina, che il Signore le ha donato come sposa nel sacramento del Matrimonio e che lo consiglia sempre a dare segno di avvicendamento e di umile servizio verso le Confraternite e la Chiesa fino a quando il Signore vorrà. 
            Si passa, dunque, al 5° punto:
Relazione Tesoriere – e Presidente Collegio dei Revisori, presentazione bilanci:consuntivo 2104 e preventivo 2015, da sottoporre all’approvazione della prossima Assemblea: 
Il Tesoriere Felice Grilletto dà lettura del bilancio consuntivo 2014 che presenta la seguente  situazione: totale entrate di euro 31.390,24  mentre il totale delle uscite registra la cifra di euro 43.594,24.  Il bilancio preventivo 2015 riporta i seguenti totali: Entrate: Euro 42.900,00 – Uscite: Euro 57.700,00 che si bilanciano con una copertura dal fondo legati di 14.800,00 euro. 
Il Presidente del Collegio dei Revisori Pietro D’Addelfio, a tal proposito, comunica quanto segue:
il bilancio consuntivo  appena  letto dal nostro Tesoriere, mi era stato inviato in contemporanea alla presentazione dello stesso alla Conferenza Episcopale Italiana, dopo averlo visionato mi sono reso conto che nella descrizione delle entrate, ed in particolare  relative le quote associative , sicuramente mancava qualcosa, infatti sentito telefonicamente il Tesoriere mi confermava che viene  presentato un bilancio di cassa e tesoreria che rispecchia l’esistenza finanziaria al 31 Dicembre 2014.
Mi sembra pertanto utile informare, che dalle verifiche di tutti i documenti contabili effettuati da noi revisori nel pomeriggio di ieri, ho visto la corrispondenza degli estratti conti bancari e cassa contanti, e nel contempo ho appreso dallo stesso Tesoriere, che nell’esercizio in corso in questi quasi 5 mesi 2015, sono pervenuti contributi associativi, relative all’anno 2014 di quasi 6.000 (seimila euro), fatto importante per il risultato che stiamo visionando da dove si evince una perdita €. 12.204,00 .
Dall’esame delle voci di uscita, mi sembra opportuno evidenziare che le voci fitto e manutenzione sede e spese collaboratori esterni aumentano di €. 8.000 (ottomila), ma di questo ne eravamo a conoscenza, infatti era stato inserito nel bilancio di previsione, la scelta di un collaboratore ed è stato approvato da questo consiglio in quanto indispensabile per il funzionamento dell’ufficio di segreteria.
Ancora voglio sottolineare, una voce in uscita, medaglie,  €. 2.290,00, questa è una spesa straordinaria di solo questo esercizio 2014, avendo acquistato il modello e regalato 2 medaglie in argento ai ns. Vescovo e  Vice Assistente, anche di questo il consiglio ne è a conoscenza.
Non si riescono purtroppo a coprire le spese per la stampa del periodico Tradere, anche quest’Anno si ricevono contributi di solo il 30% delle spese effettive, occorre  che questo consiglio discuta su come reperire fondi per sostenere tale spesa.
Il contributo della CEI di €. 15.000,00 è diventato di  fatto partita di giro con il pagamento del fitto alla CEI stessa.
 Per concludere posso dire che il bilancio non presenza vizi di forma, i giustificativi di spesa sono regolari e ben catalogati, pertanto il nostro parere di revisori è favorevole all’approvazione. 
A questo punto, i consiglieri si ritengono soddisfatti dei chiarimenti e si passa alla votazione per l’approvazione del consuntivo e del preventivo, da presentare per l’approvazione definitiva alla prossima Assemblea, il Consiglio, per alzata di mano, approva all’unanimità. 
            Segue il 6° punto dell’Ordine del giorno: Coordinamenti regionali: 
su proposta del Coordinatore f.f. per la Basilicata Felice Grilletto, il Consiglio approva all’unanimità Vice Coordinatore per la Basilicata il Prof. Salvatore Francesco Bisignano di Altamura, già Responsabile fotografico della Confederazione. 
su proposta della Coordinatrice della Puglia Prof.ssa Annunziata Petrelli, il Consiglio approva all’unanimità la nomina di due vice Coordinatori nelle persone dei seguenti Signori:
1° Dott. Matteo Impagliatelli di San Giovanni Rotondo (FG);
2° Signor Nicola Renna di Fasano (BR).
I dati anagrafici dei suindicati Vice Coordinatori sono acquisiti dalla Segreteria. 
            Si passa alla discussione del 7 punto: ammissione di nuove Confraternite: 
il Consiglio controlla la documentazione allegata ad ogni singola richiesta d’iscrizione e, trovandole tutte conformi alle prescrizioni dello Statuto e del Regolamento,  per alzata di mano, approva, all’unanimità, le adesioni delle venti confraternite di cui all’allegato elenco che fa parte integrante del presente verbale. 
Si passa, poi, alla discussione dell’8° punto:
aggiornamento incontri per preparazione Cammino Giovani Confratelli:           
la verbalizzante Tiziana Di Biaso della Confraternita SS. Maria Addolorata e S. Domenico di Taranto comunica i risultati dell’incontro:
L’anno duemilaquindici il giorno ventitré del mese di maggio, in una sala della sede dell’Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero in Roma, si è tenuto il quarto incontro organizzativo finalizzato al “Raduno Nazionale Giovani Confratelli”.
Sono convenuti:
-          Valentino Mirto (Priore Confraternita del SS. Crocifisso di Monreale);
-          Mauro Piergiovanni (Segretario Confraternita dell’Immacolata di Molfetta);
-          Marco Perrucci   (Confraternita S. Filippo Neri – Lanciano);
-          Francesco Miscia   (Confraternita S. Filippo Neri – Lanciano);
-          Luca Di Loreto (Confraternita S. Filippo Neri - Lanciano);
-          Andrea   Rossini   (Confraternita S. Giovanni Battista Cantolupo – Varazze/Savona);
-          Ilaria  Giusto (Confraternita San Lorenzo di Cogoleto – Savona Noli);
-          Fabrizio Mariano (Confraternita Maria SS. Immacolata – Supersano)
-          Tiziana Di Biaso   (Confraternita SS. Maria Addolorata e S. Domenico - Taranto);
-          Angelo D’Eri   (Confraternita SS. Maria Addolorata e S. Domenico - Taranto).
   Iniziati i lavori assembleari prende la parola Valentino Mirto il quale, rivolgendosi ai delegati dalle Confraternite presenti, riassume quanto finora portato avanti da tutti nell’organizzare l’importante appuntamento di Torino al XXIII Cammino Nazionale di Fraternità che si terrà il 13/14 giugno 2015.
    Viene sostanzialmente ripercorso il programma così come approvato e particolare attenzione viene posta per la Veglia del sabato sera: Mauro Piergiovanni espone minuziosamente quelli che saranno i passaggi intermedi ed i tempi da rispettare, ottenendo il plauso dei presenti.
   Vengono inoltre proposti piccoli libretti descrittivi della Veglia da consegnare in loco il giorno stesso al fine di semplificare ai presenti l’evento e consentirne la perfetta realizzazione.
   Ad Ilaria Giusto viene affidato il compito di preparare un’esaustiva relazione - da sottoporre all’attenzione della             Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia – relativamente ai momenti di preghiera, di canto, di comunione necessari per lo svolgimento della Veglia.
   Una mini locandina sarà diffusa a Torino per pubblicizzare l’evento di Roma 2016 contenente la data stessa dell’evento ed i loghi della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia e del neo-nato Cammino Nazionale Giovani Confrati.
   A tutti è affidato il compito di raccogliere gli ultimi consensi per il cammino verso Torino tra i giovani delle proprie Confraternite e di tutte le altre non in sede rappresentate: l’evento, oltre a segnare un importante percorso di Fede, rimane un appuntamento finalizzato  sostanzialmente anche alla divulgazione del progetto di Roma 2016.
   Vengono poste all’attenzione dei presenti alcune proposte per il Raduno Nazionale Giovani Confratelli: quelli che saranno gli eventi che lo caratterizzeranno.
   Preghiera, testimonianze e semplici momenti di comunione gioviale al fine di consolidare - in ambito nazionale - le ‘giovani presenze’  delle singole Confraternite.  Tema dell’evento da concordare .
   L’intento è quello di realizzare, nel migliore dei modi, l’occasione speciale per tutti i Giovani Confratelli d’Italia di ritrovarsi a Roma, nel cammino spirituale che li vedrà protagonisti di un’importante momento di reciprocità: confrontare le proprie realtà confraternali e le secolari tradizioni per crescere nella Fede.
   L’appuntamento è per tutti a Torino al XXIII Cammino Nazionale di Fraternità il 13/14 giugno 2015.
   Buon cammino. 
            Il Consiglio direttivo si compiace di quanto finora operato ed invita i giovani a continuare nel servizio alle Confraternite, raccomandando di definire a Torino il programma per il Cammino dei Giovani previsto per il 22 e 23 ottobre 2016. 
Alle ore 13,00 circa, esaminando il punto 9 dell’ordine del giorno: varie ed eventuali, non essendoci altri argomenti a discutere si chiude la seduta con la preghiera comune e la benedizione del Vescovo.

Assemblea generale - 13 giugno 2015

AddThis Social Bookmark Button

Leggi tutto: Assemblea generale - 13 giugno 2015

Adunanza Consiglio Direttivo Nazionale - 23 maggio 2015

AddThis Social Bookmark Button

Leggi tutto: Adunanza Consiglio Direttivo Nazionale - 23 maggio 2015

Assemblea Generale - Orvieto, 19 settembre 2014

AddThis Social Bookmark Button

Verbale d'assemblea
a cura del Segretario Generale Roberto Clementini 

Leggi tutto: Assemblea Generale - Orvieto, 19 settembre 2014

Assemblea ordinaria - 19 settembre 2014

AddThis Social Bookmark Button

Convocazione dell'Assemblea ordinaria delle Confraternite aderenti alla Confederazione
Orvieto - Venerdì, 19 settembre 2014

Leggi tutto: Assemblea ordinaria - 19 settembre 2014

La Galleria del Santo Padre